Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Delfi - il mistero dell'oracolo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 1.2 La storia del santuario Le tracce più antiche di insediamenti nella zona di Delfi risalgono all’età neolitica ed all’età del bronzo antico e medio (antico e medio elladico). Indizi di un insediamento importante ci sono solo a partire dall’epoca micenea (1600- 1100 a.C.). Questi consistono nelle rovine di edifici e tombe, trovate in entrambi i santuari della zona (di Atena e di Apollo). A quel tempo vi veniva venerata la grande divinità femminile, Gea, che governava anche l’oracolo. Il centro continuò ad essere abitato durante i cosiddetti “secoli bui” (XI-X sec.a.C.), la fase di transizione tra l’età preistorica e quella storica. Nel periodo geometrico (IX-VIII sec. a.C.) ed in particolare durante l’VIII secolo, è sicura l’esistenza di un santuario, dal momento che negli scavi sono stati trovati numerosissimi ex-voto in bronzo di quest’epoca. In quel periodo il culto della dea Gea era stato rimpiazzato da quello di Apollo ed il santuario divenne via via sempre più noto. Il periodo di massimo splendore del santuario iniziò nel VI secolo. Aumentò gradualmente di dimensioni, vennero istituite festività solenni e la sua fama continuò a crescere. Fu allora che vennero eretti gli splendidi edifici e vennero dedicati ricchi ex-voto da privati cittadini, da città e da sovrani stranieri, come Creso di Lidia e altri. Questo rigoglio raggiunse il suo acme nel V sec. a. C. e continuò nel IV.

Anteprima della Tesi di Maurizio Di Cesare

Anteprima della tesi: Delfi - il mistero dell'oracolo, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maurizio Di Cesare Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5216 click dal 23/12/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.