Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tra calzette pizzi e merletti, Neera, scrittrice di talento, donna di alta moralità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 5 saranno tutt’altri; e la distanza rimarrà uguale a quella di og- gi. Allora gli uomini lasceranno alle donne l’occupazione di scrivere romanzi, liriche, tragedie, commedie e, se ci avran- no preso gusto, poemi; ma esse – aggiungo- non creeranno nulla di nuovo, perché non ci sarà altro da creare nelle forme dell’arte. Sarà un’eterna ripetizione, fino a che non si stan- cheranno; cosa un po’ improbabile: le donne sono ostinate. 4 Il voler insistere sul carattere “femminile” della scrittura delle donne era un atteggiamento molto diffuso da parte degli intellet- tuali del tempo, forse, un loro inconscio tentativo di voler vanifi- care i potenziali effetti della presenza femminile sugli scenari let- terari. Dunque, tumultuosi gli anni che caratterizzano la fine del XIX secolo, con la precisazione che quello fin qui accennato vuole es- sere solo un rapido schizzo del quadro ben più articolato e varie- gato, delle problematiche dinamiche che portarono al lento ingres- so dello scrivere femminile negli ufficiali spazi della tradizione culturale. Ma proprio da questi presupposti pregiudizievoli e sfa- vorevoli, che avrebbero voluto continuare a confinare la donna nell’isolamento e nell’ignoranza, nasce la motivazione di questo mio lavoro, il cui obiettivo è quello di tentare di recuperare, per quanto possibile, l’opera e il vissuto di una di quelle, se così pos- siamo definirle, “oscure signore ripescate dal silenzio”; mi riferi- sco alla scrittrice milanese, oggetto delle mie ricerche, Anna Ra- dius Zuccari, meglio conosciuta come Neera. Sin dalle prime pubblicazioni, l’atteggiamento della critica verso questa scrittrice fu decisamente mutevole, e, a mio parere, la visione parziale e quindi tendenziosa di molti studi inerenti a scelte, atteggiamenti assunti, significati di opere narrative e saggistiche, deriva da di- versi fattori: in primo luogo la confusione che contraddistingue gli 4 LUIGI CAPUANA, Letteratura femminile, pp. 21-22.

Anteprima della Tesi di Paola Sciarretta

Anteprima della tesi: Tra calzette pizzi e merletti, Neera, scrittrice di talento, donna di alta moralità, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Paola Sciarretta Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 241990 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.