Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La strategia ed il processo di internazionalizzazione di un'impresa operante nel settore della biancheria per la casa: il Gruppo Zucchi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

LA STRATEGIA ED IL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI UN’IMPRESA OPERANTE NEL SETTORE DELLA BIANCHERIA PER LA CASA: IL GRUPPO ZUCCHI 14 Quando l’impresa inizia a familiarizzare con il nuovo ambiente internazionale, emergono diverse opzioni strategiche che questa può adottare per conseguire i risultati che si è prefissata. Ogni strategia si differenzia da impresa a impresa e si caratterizza per una serie di fattori come i bisogni individuali, le capacità produttive dell’impresa, il livello di rischio sostenibile ed il grado di coinvolgimento richiesto. Si possono identificare sei tipi di strategie differenti (Leontiades, 1985): 1) Scrematura: l’applicazione di un prezzo molto elevato consente all’impresa di massimizzare il ritorno economico – finanziario delle attività internazionali, riducendo sia il rischio che le risorse da investire. Il metodi logistici preferiti in questo caso possono essere l’esportazione o il licensing. Inoltre se l’esportazione è di tipo indiretto l’impresa ridurrà notevolmente il rischio che verrà assunto da agenti intermediari. 2) Dumping: riguarda le imprese che si trovano ad affrontare eccessi di capacità produttiva; sfruttano l’internazionalizzazione per poterli collocare in nuovi mercati. Questo tipo di strategia si attua in un’ottica di breve periodo. L’obiettivo è quello di ottenere la miglior performance economica, con il minor grado di coinvolgimento delle risorse ed il minor livello di rischio. Per collocare tutta la produzione sul nuovo mercato straniero, l’impresa applica una politica dei prezzi aggressiva, che la rende competitiva rispetto ai concorrenti nazionali. Per questo motivo esistono numerose legislazioni che proteggono le imprese dalle manovre di dumping, impedendo comportamenti di concorrenza sleale. La distribuzione è affidata ad agenti indipendenti, la promozione è ridotta al minimo e non sempre si sfrutta il marchio originario per la commercializzazione dei prodotti. Se la strategia prescelta è il dumping, l’impresa dovrà

Anteprima della Tesi di Federica Monza

Anteprima della tesi: La strategia ed il processo di internazionalizzazione di un'impresa operante nel settore della biancheria per la casa: il Gruppo Zucchi, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Federica Monza Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7917 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.