Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La distribuzione dei prodotti biologici: i canali innovativi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 In realtà i compiti possono quasi sempre essere eseguiti in modo più accurato ed efficiente se il prodotto viene lavorato ininterrottamente dalla materia prima al prodotto finito, in modo che tutte le attività richieste per progettare, ordinare e fornire il prodotto avvengano in un flusso continuo. Altro principio si basa sulla necessità di subordinare la produzione all’effettivo manifestarsi della domanda (pull). In passato la domanda si è presentata per lunghi periodi in modo linearmente crescente, pertanto era opportuno giocare d’anticipo con la realizzazione di forti stock di prodotti. Invece oggi la domanda appare sempre più instabile sia sotto il profilo quantitativo che sul piano della volatilità delle preferenze, cosicché produrre per il magazzino significa produrre quantità esuberanti di prodotti non desiderati che dovranno essere smaltiti a prezzi di saldo. Dunque, riuscire a lanciare un’operazione produttiva solo quando essa si rende necessaria consentirebbe di eliminare una grande quantità di sprechi. Infatti, dire che il flusso è “tirato” (pull) continuamente dal cliente significa che niente viene prodotto a monte se a valle qualcuno non lo richiede. È l’opposto dell’approccio “push”, seguendo il quale si producono grandi quantità di beni in anticipo basandosi sulle previsioni di domanda, cosa che appunto è sempre più difficile. Inoltre la subordinazione della produzione all’effettivo manifestarsi di una domanda specifica è grandemente agevolata dalle potenzialità delle tecnologie dell’informazione, che permettono di contrarre i tempi di trasmissione degli ordini e di effettuazione delle singole

Anteprima della Tesi di Fabio Rossi

Anteprima della tesi: La distribuzione dei prodotti biologici: i canali innovativi, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Rossi Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7481 click dal 20/12/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.