Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intervento umanitario e diritto internazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 necessità di azioni “miste” in cui si hanno elementi comuni e aree di sovrapposizione tra i tipi di intervento: questo avviene perché le funzioni assegnate sono divenute più numerose, varie e complesse. L’elemento che le contraddistingue comunque è l’obiettivo perseguito dall’azione, quale risulta dal mandato conferito dagli organi competenti delle NU. “Le operazioni per il mantenimento della pace (peace-keepeng operations) si qualificano in astratto come un tertium genus, un intermedio, rispetto ad altri due tipi di azione delle Nazioni Unite, le missioni di osservazione (observation missions) e le azioni coercitive (enforcement actions)” 1 . Le operazioni di osservazione sono qualificate dall’obiettivo di controllare una determinata situazione o il regolare svolgimento di una procedura, ad esempio le elezioni politiche (“electoral monitoring”), e di fare in proposito rapporto ai competenti organi delle NU; le caratteristiche di tali operazioni sono pertanto l’“accertamento” e il “riferimento” oltre al loro carattere intrinsecamente “civile”, non militare, poiché il personale svolge le sue funzioni disarmato. “Le operazioni per il mantenimento della pace sono una vera e propria invenzione delle Nazioni Unite come ebbe a definirle il Segretario Generale, Boutros Ghali nel 1992” 2 , poiché nessuna norma della Carta delle Nazioni Unite le contempla esplicitamente: esse risultano essere più che altro uno strumento flessibile facilmente adattabile alle diverse esigenze che si possono evidenziare di volta in volta nelle particolari circostanze e situazioni contingenti. 1 Cfr. Laura Pineschi, Le operazioni delle Nazioni unite per il mantenimento della pace, Cedam Padova 1998, pag.23. 2 Cfr. ibidem, pag. 17.

Anteprima della Tesi di Guglielmo Valìa

Anteprima della tesi: Intervento umanitario e diritto internazionale, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Guglielmo Valìa Contatta »

Composta da 145 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13875 click dal 21/12/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.