Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Il mestiere delle Armi'' di Ermanno Olmi: Forma, enunciazione, rappresentazione della morte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 dispiacere, per la cattiva sorte dei Joanni, suo nipote, il Santo Pare ha riconosciuto le male parti…» 30) Mezza figura di un cancelliere ad uno scrittoio, didascalia “MATTEO CUSASTRO, CANCELLIERE DEL GONZAGA” la voce off del Gonzaga intanto procede: «..che sapeva essere in lui, che superavano di assai le buone..» il Cusastro si avvicina gli occhiali e scrive. 31) Primo piano del Gonzaga con l’elmo, parla direttamente in macchina: «ma non c’è da dire altro perché Iddio ce lo ha rimediato». 32) Stacco, Campo lungo, inquadratura dall’alto dell’ interno di una chiesa: al centro un soldato su una branda, ai suoi lati due soldati con stendardi. Ai lati della chiesa due file di soldati in armatura, forte effetto di profondità. Il portone centrale si spalanca, accompagnato dal cigolio della porta, la luce dell’esterno illumina tutta la chiesa, entrano due file di soldati, in armatura, che marciano ai lati della navata, scritta al centro dell’ inquadratura IL MESTIERE DELLE ARMI. Voce intradiegetica di un araldo: «L’illustrissimo Signor Joanni de Medici, Capitani dell’esercito di Sua Santità, Papa Clemente VII, fuit infirmo per die quatro et mortus est in contrada Grifone..», didascalia “LI….. FATTI D’ARME DELL’ ILL. MO SIG.R JOANNI DA LE BANDE NERE”. Continua il proclama dell’ araldo: « ex febre, per essere stato ferì ad una gamba, da un colpo de artilljeria in Mantua, ultimo de novembre Millecinquecentoventisei». Didascalia “MANTOVA 30 NOVEMBRE 1526.” I soldati si fermano. (33) Dissolvenza incrociata con dei soldati a cavallo,didascalia “BOCCADICARDO PO SEI GIORNI PRIMA” inizio del flashback sugli ultimi giorni di vita del protagonista.)

Anteprima della Tesi di Emma Minelli

Anteprima della tesi: ''Il mestiere delle Armi'' di Ermanno Olmi: Forma, enunciazione, rappresentazione della morte, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Emma Minelli Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3688 click dal 28/12/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.