Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione dei sistemi di e-Procurement

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 facilitare il controllo della supply chain e la condivisione del know-how per lo sviluppo di nuovi prodotti. Esempi di operatori ASP sono 1city.biz (www.1city.biz), che è un SSP, B2Biscom (www.b2biscom.it), che è un PSP, e OptoIDx (www.optoidx.it) che è un SCCSP di distretto (si rivolge alle sole aziende del bellunese). 1.4.3 I Process Outsourcer L’operatore Process Outsourcer gestisce per conto del cliente l’insieme delle attività di e- Sourcing (Sourcing Process Outsourcer o SPO) oppure di e-Procurement (Procurement Process Outsourcer o PPO). Gli operatori Sourcing Process Outsourcer non solo mettono a disposizione dell’utente la propria piattaforma tecnologica, ma si preoccupano essi stessi di effettuare per conto del cliente l’analisi dei fabbisogni, lo scouting dei fornitori (e-Sourcing), le richieste di prezzi ed informazioni (e-Tendering), l’organizzazione di aste online (e-Reverse Auctioning). Allo stesso modo gli operatori Procurement Process Outsourcer usano la propria piattaforma tecnologica per allestire e gestire essi stessi, per conto del cliente, un catalogo elettronico. Inoltre, a differenza degli altri modelli di e-Marketplace, tali operatori si occupano della gestione della logistica e del ciclo amministrativo-contabile relativo agli ordini effettuati. Esempi di operatori Process Outsourcer sono BravoSolution (www.bravosolution.com), che è un SPO, e MPSnet (www.mpsnet.it), che è un PPO. 1.4.4 L’impatto dell’e-Procurement sui costi e sulle organizzazioni L’insieme delle forme di e-Procurement che un’azienda può implementare è, come abbiamo visto, molto ampio. Inoltre, le sei forme individuate da De Boer (c.f.r. 1.3) possono essere realizzate attraverso diverse applicazioni B2b (Extranet o e-Marketplace). Data questa ampia varietà di scelta, le aziende spesso si trovano in difficoltà nello scegliere la forma di e- Procurement da adottare e l’applicazione B2b per realizzarla.

Anteprima della Tesi di Fabio Cappuccio

Anteprima della tesi: Valutazione dei sistemi di e-Procurement, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Fabio Cappuccio Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2866 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.