Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Carriere Manageriali Internazionali: Fattori Individuali e Organizzativi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE Il presente lavoro di ricerca prende spunto dalla tendenza sempre crescente delle aziende ad espan- dersi su scala mondiale, sia a livello di mercati di riferimento che a livello di aree di produzione. L’accresciuta potenza delle telecomunicazioni, unita alla possibilità concreta di raggiungere in poco tempo anche i Paesi più distanti, ha comportato un’importanza sempre maggiore di figure profes- sionali denominate expatriate, manager che vengono inviati dalla casa madre in sussidiarie estere con ruoli dirigenziali o che, inseriti in aziende multinazionali, si trovano ad operare in una sede lon- tana dal proprio Paese d’origine. Il manager internazionale, dunque, in un mondo economico che diventa sempre più globalizzato e privo di confini reali, gioca un ruolo fondamentale nell’espansione di molte piccole e medie impre- se in cerca di nuovi mercati di sbocco e di costi di produzione particolarmente vantaggiosi, e nell’equilibrio di aziende multinazionali con sedi in tutto il mondo. Seguendo una definizione di Heller (1980, in Decastri, 1993), secondo cui il management interna- zionale è considerato un “management all’n-esima potenza”, si è deciso di studiarne le caratteristi- che principali, sia a livello personale che a livello organizzativo, ricercando informazioni sui manager stessi e sulle aziende in cui essi operano. Il capitolo primo di questo lavoro effettua una review dei principali studi in tema di Gestione Inter- nazionale delle Risorse Umane, grazie ai quali è possibile ottenere un quadro esauriente delle carat- teristiche che la letteratura specialistica considera essenziali per un manager internazionale. A parti- re dagli studi di Ratiu, fino alle più recenti ricerche di Harvey e Novicevic si nota come l’orientamento della letteratura sia cambiato col trascorrere degli anni, passando da contributi con- tenenti lunghe elencazioni di caratteristiche personali a proposte di implementazione di veri e propri sistemi di selezione del personale da assegnare all’estero. Le caratteristiche che emergono dagli studi illustrati, però, raramente sono sufficienti per determina- re il successo di un manager nella sua esperienza di lavoro all’estero: per quante volte si sposti da un Paese all’altro e per quanto buono sia l’insieme di competenze soft ed hard che possiede, il manager finisce sempre per scontrarsi con problemi inevitabili, primo dei quali lo stato di stress e di

Anteprima della Tesi di Mauro Zilocchi

Anteprima della tesi: Carriere Manageriali Internazionali: Fattori Individuali e Organizzativi, Pagina 1

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Zilocchi Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2369 click dal 30/12/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.