Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fotometria Solare per la validazione di Prodotti Telerilevati

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 che il SeaWiFS sottostimava il coefficiente di Angstrom ossia il rapporto tra lo spessore ottico a 670nm e quello a 870nm (tali grandezze, che identificano quantitativamente e qualitativamente l’aerosol, saranno affrontati nel capitolo 2), come si può chiaramente notare dai seguenti istogrammi cumulativi, plottati come frequenza cumulativa percentuale (asse y) vs spessore ottico a 670 nm (asse x) (Fig. 1.1 a sinistra) e come frequenza cumulativa percentuale (asse y) vs Coefficiente di Angstrom (asse x, Fig. 1.1 a destra); appare evidente, infatti, che l’istogramma del SeaWiFS (con stile di linea ad asterisco***) raggiunge il 100% per valori abbastanza inferiori rispetto agli istogrammi dei dati da fotometria solare prodotti per le stazioni del Mediterraneo, i quali presentano Coefficiente di Angstrom di valore maggiore. Figura-1.1: Istogrammi cumulativi (percentili) di frequenza per l'AOT (spessore ottico dell’aerosol) a 670nm e il coefficiente di Angstrom tra 670 e 875nm ottenuto dagli interi dataset di verità a terra e di SeaWifs per l'anno 2000 (G.L.Liberti et al., 2001)

Anteprima della Tesi di Antonio Celotto

Anteprima della tesi: Fotometria Solare per la validazione di Prodotti Telerilevati, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Nautiche

Autore: Antonio Celotto Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 786 click dal 03/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.