Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marche e tessuto sociale: un approccio interdisciplinare. Dall'analisi dei valori di marca, all'ipotesi di una successione postmoderna delle istituzioni sociali.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 farsi conoscere ad un mercato virtualmente illimitato, unito alla possibilità di personalizzare offerte e servizi per i singoli clienti: come confermano sia Iasevoli (1997) sia Sciarelli (2001) siamo in un trend di personalizzazione di massa. Inoltre a questo si aggiunge la possibilità di migliorare i propri processi produttivi grazie alla circolazione di un più ampio volume di informazioni che permette di operare scelte migliori grazie al maggior numero di elementi analizzabili. Speculare a tutto questo, dal lato utenti, oltre ad un maggior potere di acquisto10, troviamo la capacità di migliorare le proprie scelte grazie alla maggiore disponibilità di beni, servizi e soprattutto informazioni, unita all’accresciuta possibilità di comunicare con altri utenti, creando comunità e reti con lo scopo di fare confronti, fare lobbying11 ed accrescere la propria sfera d’influenza sulla società12. Tutto ciò si inserisce nel contesto dell’era nanoelettronica, quell’era in cui i microchip sono drasticamente entrati nella nostra quotidianità creandosi nel mercato della vita umana delle barriere all’uscita oramai inamovibili. E’ l’era del personal computer13 che ha incrementato la corsa dello sviluppo umano portandolo fino alla massima velocità raggiunta oggi: la velocità del nuovo millennio, dell’esplosione della tecnologia informatica (con la sua conseguente progressiva banalizzazione) non solo nella vita lavorativa dell’individuo – come già da anni si verifica, bensì in quella quotidiana e personale. Oggi il computer sta contribuendo ad un progressivo cambiamento della coscienza umana14; la portata di tale cambiamento può essere ben rappresentata dal tramonto del libro all’alba dell’ipertesto (Rifkin 2001, 274-275), intendendo con questo termine un documento che veicola 10 Attribuibile ad uno sviluppo dell’economia europea. Tale sviluppo risulta attenuato in maniera consistente dai sacrifici economici sostenuti per entrare a far parte della Comunità Europea. Si spera vivamente che quanto prima tali sacrifici si materializzeranno in un qualche tipo di vantaggio reale, economico, che ad oggi risulta quasi del tutto impalpabile. 11 Per lobbying si intende l’insieme delle tecniche e delle attività che consentono la rappresentanza politica degli interessi (Graziano 2002, 22-23) attraverso attività di relazioni pubbliche. 12 Fenomeno già molto presente negli USA L’attivismo corporativo ha messo in crisi rinomate multinazionali della ristorazione come McDonald, del tabacco come Philip Morris e del petrolio come Shell. Per una trattazione dettagliata vedi Klein (2001). 13 Il primo esemplare di microprocessore, cuore di un moderno personal computer, risale al 1969 mentre è stata IBM, nel 1981, a forgiare il primo esemplare di personal computer (Curtin – Foley – Sen – Morin 2002, 43). 14 Nel par. 1.2.3 si accennerà al problema ed ai possibili risvolti positivi delle personalità multiple nella dot- com generation, ossia la generazione che fin dalla nascita ha avuto subito una fortissima interazione quotidiana con l’informatica, il computer e le reti. Di tale concetto ne parla Rifkin (2001) e fa riferimento alla società americana: in Italia forse solo in questi ultimi anni nascono i primi soggetti appartenenti alla nostra prima dot-com generation. Con vena ironica si può immaginare questi soggetti come bambini festeggiati dai genitori quando all’età di, forse, due anni, guidati, effettuano la loro prima procedura di “taglia-incolla” su Windows, o per la prima volta nella loro vita “montano” un cd-driver su Linux.

Anteprima della Tesi di Luca Carboni

Anteprima della tesi: Marche e tessuto sociale: un approccio interdisciplinare. Dall'analisi dei valori di marca, all'ipotesi di una successione postmoderna delle istituzioni sociali., Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luca Carboni Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2053 click dal 03/01/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.