Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marche e tessuto sociale: un approccio interdisciplinare. Dall'analisi dei valori di marca, all'ipotesi di una successione postmoderna delle istituzioni sociali.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 aggiungono fattori di bassa crescita demografica21, d’alta crescita della concorrenza, di crescente potere dei rivenditori22, di nuovi modelli organizzativi, di tendenze alla concentrazione e progressiva brandizzazione (Suzzi 1998) con l’immediata conseguenza della necessità del management di assicurare un costante equilibrio “dinamico” (Cafferata 1995 citato in Iasevoli 2002, 2) tra i processi evolutivi dei mercati e quelli di adattamento e adeguamento della struttura interna. Queste tendenze determinano l’imprevedibilità del contesto in cui l’organizzazione opera (De Michelis 1993 citato in Malizia 2003, 179); una turbolenza potenziata dalle ostilità che l’accresciuta concorrenza comporta sia in termini di varietà spaziale che di variabilità temporale (Sciarelli 2001). La situazione attuale è ovviamente frutto di un processo evolutivo dell’ambiente stesso che da statico (assenza di concorrenza) è divenuto prima dinamico (nascita della concorrenza), poi turbolento (con la nascita e l’ascesa dell’insostituibile necessità del marketing) fino all’attuale stadio di complessità (evoluzione del marketing tradizionale) (Blasi 2003). Tale processo evolutivo è parallelamente seguito da una continua innovazione del marketing che analizzeremo nel prossimo paragrafo. Questo stadio di complessità risulta così avanzato che i mercati stanno cedendo il posto alle reti; la proprietà, istituzione centrale della società capitalistica (Bell 1976 citato in Rifkin 2001, 105) che regola rapporti economici ed umani, essendo soggetta all’evolversi del tempo, viene progressivamente sostituita dall’accesso (Rifkin 2001), termine che può riflettere una determinata visione del mondo come distinzione e divisione, come spartiacque tra l’incluso e l’escluso. Questo passaggio proprietà-accesso è accompagnato e parallelo al rispettivo passaggio dal bene (legato alla proprietà) al servizio (legato all’accesso). In questo nuovo contesto emergono nuovi driver di valore. Con questa espressione si vuole intendere i nuovi percorsi attraverso cui l’organizzazione può raggiungere i propri scopi ed obiettivi. Esattamente come, in base al paesaggio che sta attraversando, cambia il tipo di sentiero che un viaggiatore od un escursionista deve seguire, allo stesso modo, oggigiorno 21 Particolarmente importante è l’aspetto della bassa crescita demografica per spiegare lo sviluppo del marketing relazionale, approfonditamente trattato nel par. 1.1.3). L’obiettivo della maggior parte delle imprese è quello di aumentare i propri ricavi di almeno il 5-10% l’anno. Tuttavia poiché il tasso di crescita demografica è inferiore a questi valori e molti mercati, specialmente di beni, sono oramai maturi e saturi (Suzzi 1998), il primo obiettivo diventa consolidare la propria quota di mercato attraverso una relazione stabile, far crescere il valore economico del proprio portafoglio e solo in un secondo tempo sottrarre quote di mercato ai competitor. 22 Riguardo il nuovo potere della distribuzione, vedi par. 1.1.3.

Anteprima della Tesi di Luca Carboni

Anteprima della tesi: Marche e tessuto sociale: un approccio interdisciplinare. Dall'analisi dei valori di marca, all'ipotesi di una successione postmoderna delle istituzioni sociali., Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luca Carboni Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2053 click dal 03/01/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.