Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marche e tessuto sociale: un approccio interdisciplinare. Dall'analisi dei valori di marca, all'ipotesi di una successione postmoderna delle istituzioni sociali.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

X differenti orientamenti degli autori di riferimento si spera abbiano rimosso qualsiasi forma di ametropia intellettuale dal nostro lavoro. La struttura logica del lavoro prevede una possibile suddivisione della tesi in un “centro” ed in una “periferia”. Le nostre argomentazioni, partendo dalla periferia del tema, lo scenario attuale (capitolo primo) e l’organizzazione-impresa (capitolo secondo), si avventurano verso il centro della tesi raccogliendo durante il percorso gli strumenti necessari; lo studio della CSR – SC (capitolo terzo) sarà il ponte con cui si giungerà a parlare del ruolo extra-mercato di istituzione sociale oggigiorno attribuibile alla marca (capitolo quarto). Usufruendo largamente delle note a piè pagina e delle appendici, il lavoro è stato quanto più possibile puntellato di esempi pratici reali, riscontrabili, per tenere il discorso ancorato alla realtà: solamente nelle conclusioni si è lasciato che la “betoniera salita sulla mongolfiera” fosse libera di seguire le più stimolanti rotte delle correnti ascensionali e prendere il volo libero. Questi ancoraggi sono stati necessari per ovviare, almeno in parte, alla monumentalità dell’argomento ed alla mancanza di un unico caso specifico d’analisi, che tuttavia, vista la dinamica di ampio respiro, avrebbe mutilato il nostro scopo. Il ruolo delle note a piè pagina inoltre risulta duplice. Innanzitutto esse sono state utilizzate come “riferimenti”. Con questo termine non intendiamo solamente riferimenti esterni, ethernet, come quelli bibliografici o sitografici; bensì intendiamo i nostri specifici riferimenti interni, intranet. In nota, il “vedi par. X” è stato utilizzato per costruire una rete di significati, costruire una tesi che sia un ipertesto scritto su carta con un insieme di nodi e di interrelazioni forti. La struttura di questo lavoro vuole essere una struttura a rete, carattere che vedremo essere prettamente postmoderno e che, insieme all’anno accademico, ma molto più, insieme al titolo in copertina, aiuta a configurare e catalogare meglio questa tesi come una “tesi postmoderna”. Il secondo fondamentale ruolo delle note è quello di “digressioni”. Queste digressioni fanno parte integrante del nostro stile: ogni tesi dovrebbe essere una tesi politica, ricorda Eco (1995) riguardo le tendenze accademiche delle tesi di laurea degli anni settanta in Italia. Condividendo in parte il proposito politico di una tesi, nelle note si possono trovare digressioni d’attualità che, oltre ad agganciare la tesi agli anni che stiamo vivendo, rappresentano una scelta stilistica dettata dal bisogno umano ed esistenziale di far conoscere il proprio pensiero e di esplicitare il proprio punto di vista al pubblico che ci degna d’attenzione. Un appello quindi ai lettori: non pensiate che le tante piccole parole in fondo alla pagina siano tali per la loro sbiadita portata intellettuale, o che si limitino a riferimenti bibliografici, bensì prestate loro attenzione per conoscere meglio l’autore ed il suo tempo. Saranno inoltre, nei momenti di maggior coerenza tematica del testo, anche strumento e espediente d’intrattenimento utile ad una piacevole lettura.

Anteprima della Tesi di Luca Carboni

Anteprima della tesi: Marche e tessuto sociale: un approccio interdisciplinare. Dall'analisi dei valori di marca, all'ipotesi di una successione postmoderna delle istituzioni sociali., Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luca Carboni Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2053 click dal 03/01/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.