Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La morte come critica alla totalità: Franz Rosenzweig e Th. W. Adorno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 4 Una precisazione ci sembra però importante fin da adesso: nonostante Rosenzweig sembra farci pensare ad un cambiamento prospettico da un'iniziale impostazione filosofica ad un successivo approdo teologico, riteniamo però che fin dall'inizio l'autore sia intento ad un'analisi più soteriologica che gnoseologica. Già nell'affrontare il tema della morte, Rosenzweig risente naturalmente dell'esperienza religiosa vissuta e sperimentata in prima persona. Dopotutto è un'idea tradizionale, quella secondo cui molte tensioni religiose siano scaturite dalla ricerca di un senso motivato dalla paura che scandalizza e avviluppa l'uomo di fronte alla morte, di fronte al dramma della separazione dalla terra. Dunque fin dalle battute iniziali la critica al concetto teorico e filosofico di totalità è mossa dalla soluzione religiosa già trovata, che non sopraggiunge di certo solo nella fase ultima del percorso. Infine, se l'opera si apre con le argomentazioni sulla morte, essa si conclude sul limitare della Porta (Tor), che prelude ad un nuovo inizio che si apre al di là di essa. È la redenzione che apre la porta a questo inizio "nuovo" rispetto a quello della morte, cioè alla vera vita, alla conversione dalla morte alla vita [von Tod…ins Leben]. Cercheremo di capire che tipo di redenzione viene auspicata, quanto essa si distanzi dalla signoria del Tutto da cui la ricerca era partita e di che natura è questa vita nuova che viene attesa. Vedremo anche se questa vita è ancora in relazione a quell'individualità che si erge contro la totalità nelle prime battute del libro (capitolo III). Solo dopo aver illuminato il carattere di questo sguardo messianico sul futuro potremo, infatti, riaffrontare con sguardo nuovo il tema iniziale della morte e della singolarità umana e la rivolta di

Anteprima della Tesi di Marianna Rascente

Anteprima della tesi: La morte come critica alla totalità: Franz Rosenzweig e Th. W. Adorno, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Marianna Rascente Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2758 click dal 04/01/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.