Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema dell'unità sindacale a Trieste nell'immediato dopoguerra (1945 - 1947). L'esperienza della Commissione Centrale di Intesa Sindacale.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE Le conseguenze del secondo conflitto mondiale furono molto pesanti per la Venezia Giulia, che nell’immediato dopoguerra si trovò a fronteggiare molti problemi: come nel resto d’Italia, i traumi di una guerra lunga e dolorosa avevano stremato la popolazione, parecchi impianti produttivi erano stati danneggiati o distrutti e la penuria di materie prime impediva la ripresa dell’economia. I problemi della ricostruzione materiale prevalevano senza dubbio sugli altri, ma non meno vive erano le esigenze di trasformazione e di rinnovamento, soprattutto da parte degli operai che, duramente provati dalla miseria e dagli orrori del regime, esprimevano un vivo desiderio di riforme e rivendicavano maggior potere sui luoghi di lavoro. Mentre però in Italia, in particolar modo nelle città industriali del nord, si riparava velocemente il tessuto economico danneggiato dagli eventi bellici, la Venezia Giulia pagava a caro prezzo l’esito disastroso della guerra, che rese più acuto che mai sia il problema nazionale, sia quello della crisi economica e che inaugurò la lunga pagina di storia attinente la controversa appartenenza statale di Trieste e di molte zone della regione. Per quasi un decennio Trieste visse nella consapevolezza di avere dinanzi a sé due prospettive: l’annessione alla Jugoslavia di Tito o il ruolo di difesa dell’occidente dalla minaccia comunista. Al termine della seconda guerra mondiale infatti, i Sovietici, dopo essersi assicurati il completo controllo dell’Europa orientale, sembravano essersi posti – agli occhi di molti analisti e leader politici anglo-americani - l’obiettivo di una progressiva penetrazione nell’Europa occidentale e

Anteprima della Tesi di Elisa Bianchin

Anteprima della tesi: Il problema dell'unità sindacale a Trieste nell'immediato dopoguerra (1945 - 1947). L'esperienza della Commissione Centrale di Intesa Sindacale., Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Elisa Bianchin Contatta »

Composta da 257 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1935 click dal 07/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.