Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un Medium Europeo per un opinione pubblica Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 1.2. I media europei Le analisi sulla costruzione europea a partire dallo studio dei media, o più in generale dei processi di comunicazione, sono molto rare e gli anni Ottanta hanno segnato una svolta. Le produzioni mediatiche ci informano sul processo transnazionale d’unificazione politica, economica, culturale e sulle forme di resistenze che producono. Queste ricerche definiscono le condizioni di possibilità o impossibilità per i media nazionali, regionali e transnazionali di costruire l’Europa o di parlarne, cioè come questi strumenti tecnici (giornali, televisioni, siti internet, ecc..) costruiscono concretamente dei beni simbolici a vocazione transnazionale (bandiera, lingua, cultura, feste e riti dell’ Unione europea) e come essi trattano delle questioni “europee”. L’oggetto di queste analisi e di dimostrare come i media contribuiscono alla costruzione dello “spazio pubblico europeo“ 9 e della “identità europea“, attraverso un lavoro empirico di studio di casi o “laboratori“. Infatti tutte le ricerche apportate in questo campo dimostrano che le produzioni culturali a pretesa europea sono più riconducibili a un contesto internazionale. Alcuni autori sostengono l’impossibilità di uno spazio pubblico europeo a causa dell’assenza di omogeneità delle identità, dei valori e delle opinioni dei cittadini dei differenti paesi dell’Unione europea. I media sono culturalmente frammentati in Europa, piegati dalla mancanza di una lingua comune imposta e dalla volontà di superare le diversità. L’Europa é lontana, ma s’incarna sempre più nel quotidiano, negli scambi culturali e linguistici e nel turismo, che favoriscono da decenni la conoscenza dell’altro. La diffusione di programmi televisivi di fiction spesso tradotti, di eventi sportivi e musicali, partecipano alla formazione della comunità e alla costituzione di lingue comuni. L’integrazione europea non é la creazione di individui standardizzati (come in America) ma il riconoscimento delle differenze attraverso un dialogo critico. La legittimità della “cittadinanza europea” e dello “spazio pubblico” non sono entità illusorie ma in gestazione, così come sostengono Thomas Banchoff e Mitchell Smith (1999). 9 Che sia nazionale, europeo o internazionale é un concetto utilizzato senza una definizione prestabilita ma rappresenta una condizione necessaria per una vera « democrazia europea » : vedere per esempio MERCIER A. (dir.), « Vers un espace public européen ? Recherche sur l’Europe en construction », Paris, L’Harmattan, 2003

Anteprima della Tesi di Elio Mondello

Anteprima della tesi: Un Medium Europeo per un opinione pubblica Europea, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Elio Mondello Contatta »

Composta da 62 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2350 click dal 13/01/2005.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.