Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I coproliti del giacimento di Pietraroia (BN): analisi morfologica ed ipotesi paleoecologiche.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 ● Icniti Anche in tali strutture sono presenti come tracce di deambulazione e di reptazione. Negli strati più chiari è possibile trovare orme esterne di piccoli bivalvi. ● Fossili E’ sulla superficie degli strati che si possono trovare i reperti più importanti,principalmente vertebrati ( pesci, rettili e anfibi ),ma anche asteroidei, gamberetti e varie tracce di vegetali.Oltre a questi due tipi di struttura si ritrovano spesso interstrati argillosi,dolomitici e placche silicee. Di recente sulla superficie degli strati sono stati ritrovati ciottoli ovali, molto simili a quelli fluviali.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Russo

Anteprima della tesi: I coproliti del giacimento di Pietraroia (BN): analisi morfologica ed ipotesi paleoecologiche., Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Giuseppe Russo Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1701 click dal 14/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.