Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il fenomeno sportivo nello Stato italiano tra la teoria pluralistico-ordinamentale e l'impostazione statualistica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 INTRODUZIONE Il fenomeno sportivo, inteso quale attività organizzata stabilmente sia a livello nazionale che internazionale, ha acquisito oggigiorno una enorme rilevanza, non solo dal punto di vista socio-economico, ma anche da quello prettamente giuridico. Il suo sviluppo è legato al ripristino dei giuochi olimpici del 1894 e al conseguente passaggio all’agonismo a programma illimitato, ossia ad un diverso modo di praticare lo sport: infatti, questo non viene più visto esclusivamente quale attività da praticarsi in modo occasionale, dove l’agonismo è limitato ai soli gareggianti, ma quale attività che si svolge senza limiti di tempo e di spazio per il perseguimento dei valori sportivi in senso assoluto. Questo nuovo concetto di sport ha rivoluzionato tutto il settore: è proprio intorno ai primi anni del XX secolo che vengono a costituirsi, sia a livello nazionale che internazionale le prime forme di organizzazione in grado di assicurare che le varie pratiche sportive siano eseguite secondo un programma che ne colleghi formalmente i risultati, sia nello spazio che nel tempo, tramite la predisposizione e l’applicazione di specifiche regole e di nuovi meccanismi di controllo, di accertamento e archiviazione dei risultati. In particolare, nello Stato italiano tali organizzazioni trovano la propria rappresentazione nel C.O.N.I. e nelle federazioni sportive nazionali, che provvedono a regolamentare le differenti discipline sportive e a governare tutto il settore a livello nazionale. In tal modo, il fenomeno sportivo viene a presentarsi come un insieme di elementi coordinati tra loro, dotato di un proprio apparato organizzativo, di propri soggetti e di proprie norme.

Anteprima della Tesi di Chiara Jannuzzi

Anteprima della tesi: Il fenomeno sportivo nello Stato italiano tra la teoria pluralistico-ordinamentale e l'impostazione statualistica, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Chiara Jannuzzi Contatta »

Composta da 319 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4015 click dal 10/01/2005.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.