Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal divieto d'interposizione nella manodopera alla somministrazione di lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 In particolare il divieto d’interposizione risulterà spiazzato dalla scelta legislativa sempre più decisa nel senso della flessibilizzazione. Dunque il nuovo decentramento passa al di fuori della l. 1369/1960 che continua a presidiare un modello d’impresa ridimensionato dai fatti. I.7 Caratteri del nuovo sistema organizzativo dell’impresa Il nuovo decentramento ha poi conosciuto un’inarrestabile progressione 22 . Possiamo quindi considerarlo non come un fenomeno patologico e marginale, ma come un nuovo modulo organizzativo dell’attività produttiva: l’impresa non realizza più al suo interno l’intero ciclo produttivo tradizionale, che portava alla creazione del prodotto finale da collocare sul mercato, ma commette all’esterno fasi e segmenti di esso e, in modo via via crescente, anche servizi alla produzione 23 , così quelli tradizionali già presenti al suo interno (per esempio gestione paghe e stipendi) come quelli “moderni”. 22 Cfr. da ultimo De LUCA TAMAIO, I processi di terziarizzazione intra moenia ovvero la fabbrica “multisocietaria”, in Dir. merc. lav., 1/1999, p. 49 ss.; ICHINO, Il diritto del lavoro e i confini dell’impresa. La disciplina della segmentazione del processo produttivo e dei suoi effetti sul rapporto di lavoro, Relazione al Convegno “Diritto del lavoro e nuove forme di decentramento produttivo”, Trento 3-4 giugno 1999, Milano 23 In termini aziendalistici “outsourcing”. Con esso si indica il fenomeno per cui attività tradizionalmente assolte dall’impresa al suo interno vengono poi decentrate all’esterno. Il termine ricorre in particolare con riferimento al decentramento della gestione dei servizi informativi (sistemi IT). Cfr. RICCIARDI, La diffusione dell’outsourcing nella realtà economica degli anni '90, in GLUCKSMANN, RICCIARDI (a cura di), Outsourcing nelle tecnologie dell’informazione. Motivazioni, modalità di realizzazione e contratti di servizio, Milano, 1994, p. 2; CARDARELLI, La cooperazione fra imprese nella gestione di risorse informatiche: aspetti giuridici del c:d. “outsourcing”, in Dir. inf., 1993, p. 85.

Anteprima della Tesi di Clara Rita Longo

Anteprima della tesi: Dal divieto d'interposizione nella manodopera alla somministrazione di lavoro, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Clara Rita Longo Contatta »

Composta da 179 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7037 click dal 10/01/2005.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.