Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili evolutivi della trasparenza bancaria: dal testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia al progetto PattiChiari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 Anche per le operazioni di concentrazione si possono identificare differenti categorie le quali assumono diversa rilevanza ai fini dell’intervento antitrust. Tali tipologie sono: - le concentrazioni orizzontali, caratterizzate dal fatto di essere realizzate tra imprese operanti in mercati affini sia in senso geografico che merceologico. - le concentrazioni verticali, poste in essere da imprese collocate su diversi livelli della catena produttiva - le concentrazioni conglomerali, poste in essere da imprese che operano in campi di attività economiche diverse e non connesse. La concentrazioni orizzontali, in genere, risultano di più semplice valutazione sia perché le imprese sono attive sullo stesso mercato, sia perché la realizzazione di una tale operazione, comportando la scomparsa di un’impresa dal mercato, potrebbe determinare una compromissione del meccanismo concorrenziale nell’ipotesi in cui la struttura del mercato sia già di per sé concentrata. Il verificarsi di concentrazioni verticali può produrre effetti di duplice natura. Da un lato, poiché spesso un’integrazione dà luogo ad una riduzione dei costi, si potrebbe assistere ad un miglioramento in termini di efficienza delle imprese coinvolte con ritorni benefici sia per i mercati interessati sia quindi per gli utenti finali; d’altro canto, l’acquisizione di una impresa già operante sul mercato, a valle o a monte del processo produttivo, potrebbe implicare l’innalzamento di consistenti barriere all’entrata andando a compromettere la concorrenza potenziale. Da ultima la concentrazione conglomerale, la quale distinguendosi per l’assenza di una relazione diretta tra i mercati in cui operano le imprese interessate implica per l’Autorità antitrust un impegno notevole per poter valutare gli effetti concorrenziali da essa derivanti.

Anteprima della Tesi di Cristian Vecchiato

Anteprima della tesi: Profili evolutivi della trasparenza bancaria: dal testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia al progetto PattiChiari, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristian Vecchiato Contatta »

Composta da 197 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5101 click dal 11/01/2005.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.