Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

David Lynch - Universi speculari nel nuovo noir hollywoodiano (1969-1992)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3Camille Paglia, che recita così: “In principio era la natura” 3 . Il surrealismo pittorico di Lynch riesce a rappresentare perfettamente questa “copula originaria” 4 , grazie a quell’effetto di straniamento che produce nello spettatore. Già in The Alphabet , Lynch aveva creato delle immagini, visualizzanti il tema della procreazione, che sembravano venir fuori da “un album di disegni baconiani” 5 , e in The Grandmother ritroviamo un più dettagliato processo generativo suggerito dalle suggestioni grafiche di Lynch, che come Bacon va al di là di ogni idealizzazione. Il passaggio da animazione a live-action avviene nel momento in cui i genitori ed il ragazzo vengono espulsi, attraverso la crosta terrestre, dall’“utero mitico” 6 . Immediatamente i genitori di Mike si rivelano poco umani: camminano a quattro zampe, emettono strani versi, che costituiscono gli unici suoni vocali udibili nel corso di tutta la proiezione. Il loro comportamento li rende molto più simili a qualche razza di animale, piuttosto che ad esseri umani. Questo elemento contribuisce a dare ancora maggior vigore all’ipotesi della

Anteprima della Tesi di Antonietta Conte

Anteprima della tesi: David Lynch - Universi speculari nel nuovo noir hollywoodiano (1969-1992), Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonietta Conte Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5600 click dal 14/01/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.