Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

David Lynch - Universi speculari nel nuovo noir hollywoodiano (1969-1992)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7cortometraggi precedenti. Eraserhead , rispetto a The Grandmother , fa un passo in avanti, proponendo per la prima volta l’idea di una reale gestazione: lo strano neonato è stato partorito prematuramente da Mary, come la stessa madre della ragazza riferisce ad Henry. Si procede, così, verso la normalizzazione delle vicende e dei personaggi che animano i film di Lynch, quasi completata in The Eleph ant Man , nel cui prologo ritroviamo il tema della gestazione, ancora turbata dal violento intervento della natura. Nella prima sequenza, Lynch ci racconta l’incidente accaduto alla madre del deforme protagonista, calpestata da un elefante, durante la gravidanza. Il breve prologo riesce a tradurre in immagini tutta la drammaticità dell’episodio, grazie alla fotografia in bianco e nero, all’ausilio di dissolvenze incrociate e dissolvenze in nero, ma soprattutto alle immagini rallentate della donna che, caduta al suolo, si dibatte. Da Velluto blu a Twin Peaks , il legame tra corpo e natura è espresso da alcuni elementi, atti a sottolineare la fisicità del corpo e

Anteprima della Tesi di Antonietta Conte

Anteprima della tesi: David Lynch - Universi speculari nel nuovo noir hollywoodiano (1969-1992), Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Antonietta Conte Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5600 click dal 14/01/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.