Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Netspeak, Hypertext and Virtual Communities : Communicating in Cyberspace

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 commerciali, dopo la scoperta dell’America e la colonizzazione dell’India, si sono rese necessarie delle lingue miste (pidgin) comprensibili ad entrambe le parti. Oggi si ha la necessità di intrattenere scambi frequenti e in tempo reale con il villaggio globale, questo significa la necessità di un mezzo linguistico che possa adattarsi a tutte le situazioni e che permetta (soprattutto in Internet) il dialogo tra comunità differenti. Il fatto che l’inglese fosse la lingua franca per le comunicazioni internazionali, ancor prima della nascita di Internet, ha favorito la sua diffusione anche in ambiente multimediale. Inoltre Internet è una realtà pensata, nata e diffusasi negli Stati Uniti, a seguito del programma sviluppato dal DARPA (Defense Advanced Research Program Agency) nei primi anni ’70, è quindi naturale che le prime pagine web una volta reso pubblico il servizio fossero in inglese. Questo iniziale vantaggio si è ingigantito poi grazie al supporto fornito dall’enorme potere economico degli U.S.A., che hanno tuttora in mano le sorti del commercio a livello mondiale. Dal punto di vista linguistico, la novità in rete è che se da un lato la lingua si espone a un maggior numero di utenti, con la possibilità di modificazioni frequenti, allo stesso tempo il mezzo riesce a contenere entro certi limiti le variazioni stesse, dovendo garantire la comunicazione. Quel che si viene a creare è un cyber linguaggio, ottenuto grazie ad un tacito accordo tra gli utenti che ne fanno un largo uso, ecco cosa è in sostanza il Netspeak.

Anteprima della Tesi di Antonio Negro

Anteprima della tesi: Netspeak, Hypertext and Virtual Communities : Communicating in Cyberspace, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Antonio Negro Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1714 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.