Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La discrezionalità amministrativa nella disciplina del commercio al dettaglio in sede fissa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 regola, ed il diniego l’eccezione giustificata solo in presenza di significative circostanze da cui potesse concludersi che il rilascio contrastava con l’interesse pubblico. 9 Dunque, con l’avvento della Costituzione repubblicana tale valutazione avrebbe dovuto incidere sulla discrezionalità amministrativa dei comuni in sede di rilascio di licenze commerciali. Solo che la mancanza di strumenti di gestione organizzata del settore commerciale, per sua natura carico di interessi pubblici e privati confliggenti, a portato al rilascio indiscriminato di licenze al di fuori di qualunque necessità programmatoria, alla crescita di un mercato polverizzato e totalmente scollegato rispetto ad esigenze con le stesse funzionalmente connesse, quali ad esempio l’assetto del territorio urbano ed il sistema viario, dei trasporti e dei servizi pubblici in genere, esigenze queste che, come vedremo nel corso della trattazione, ben maggiormente condizioneranno la discrezionalità dei poteri pubblici in materia ai sensi della vigente disciplina. 9 Vedi, ex multis, Consiglio di Stato, sez. V, 29 ottobre 1971, n. 968; Id, 27 aprile 1971, n. 398; Id., 23 marzo 1971, n. 299; Id. 9 giugno 1970, n. 500.

Anteprima della Tesi di Pierluigi Cavallo

Anteprima della tesi: La discrezionalità amministrativa nella disciplina del commercio al dettaglio in sede fissa, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Pierluigi Cavallo Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2588 click dal 27/01/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.