Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Implementazione di un simulatore per la propagazione di impulsi in un canale ottico.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione Evoluzione della fibra ottica I primi esperimenti sulla propagazione di campi elettromagnetici in strutture guidanti di tipo dielettrico si collocano nei primi anni del 1900. Si utilizzo` un semplice cilindro di materiale vetroso in aria per confinare il campo, e i risultati furono talmente scoraggianti da comportare l’abbandono dell’idea. Dobbiamo aspettare gli anni ’50 per la sola aggiunta di un mantello (cladding) intorno al nucleo (core) iniziale, mentre risale al 1967 la pubblicazione attes- tante la realizzazione in laboratorio della prima fibra di concezione moderna. I miglioramenti furono significativi ma l’attenuazione si aggirava ancora sull’or- dine dei 1000 dB/Km. Inutile dire che in queste condizioni qualunque forma di trasmissione restava proibitiva. Nonostante le difficolta`, l’idea di poter impiegare materiali dielettrici per le comunicazioni continuo` ad attrarre gli specialisti del settore. L’utilizzo di un meccanismo di propagazione diverso dalla conduzione avrebbe apportato numerosi vantaggi data l’assenza di induzione elettromagnetica, fra cui: • l’assenza di irradiazione nello spazio : da cui segue fra l’altro l’impossi- bilta` di intercettare il flusso informativo senza manomissioni fisiche del supporto (peraltro rilevabili). • l’immunita` ai disturbi esterni : qualunque trasmissione si svolge in un ambiente piu` o meno rumoroso, per la presenza di dispositivi elettrici operanti o di altri canali trasmissivi irradianti. • la mancanza di accidentali cortocircuiti : fattore che nelle linee in rame causa generalmente notevoli danni alle apparecchiature connesse agli estremi. Nel 1970 Kao evidenzia alcune importanti falle nel processo costruttivo. Un’ottimizzazione in linea con le possibilita` tecnologiche del tempo, volta a 1

Anteprima della Tesi di Cristian Frizziero

Anteprima della tesi: Implementazione di un simulatore per la propagazione di impulsi in un canale ottico., Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Cristian Frizziero Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 725 click dal 17/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.