Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Università degli studi di Terra di Lavoro. Polo periferico di Casertavecchia: Progetto edilizio delle strutture residenziali, di accoglienza. Progetto di una biblioteca e di un aula informatica.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERRA DI LAVORO. Polo periferico di Casertavecchia. Progetto Edilizio delle strutture residenziali e di accoglienza. Relatore: Prof. Arch. Gaetano Borrelli Rojo 5 Nessuno oggi metterebbe in dubbio l’importanza storica di una città come Urbino, che a prescindere dal fatto che essa sia una città universitaria vale in quanto testimonianza, ma la spinta culturale che ha potuto dare l’università a questo centro è stata notevole. Scelte politiche differenti hanno fatto si che una realtà formalmente diversa come Caserta Vecchia ma accomunata da una singolarità geomorfologia, pur se di scala minore, possa acquisire, come Urbino, valori e significati da quella sfera di esempi che si collocano a livello internazionale. Eppure non si potrebbe trovare esempio migliore di conservazione di città medievale, riconosciuta da Zevi insieme alla sola Venezia, allora ci si chiede cosa è mancato a Caserta Vecchia? Si potrebbe continuare con altre considerazioni ma alla fine la conclusione di questo ragionamento e pressoché scontata.

Anteprima della Tesi di Emilio Mancini

Anteprima della tesi: Università degli studi di Terra di Lavoro. Polo periferico di Casertavecchia: Progetto edilizio delle strutture residenziali, di accoglienza. Progetto di una biblioteca e di un aula informatica., Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Emilio Mancini Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2679 click dal 21/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.