Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Università degli studi di Terra di Lavoro. Polo periferico di Casertavecchia: Progetto edilizio delle strutture residenziali, di accoglienza. Progetto di una biblioteca e di un aula informatica.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERRA DI LAVORO. Polo periferico di Casertavecchia. Progetto Edilizio delle strutture residenziali e di accoglienza. Relatore: Prof. Arch. Gaetano Borrelli Rojo 7 Capitolo I: L'analisi 1.1 Le ragioni dell’università come ipotesi di modello del nuovo ateneo. La nascita del nuovo ateneo in Terra di Lavoro è principalmente dettata dal forte bisogno di decongestione dell'ateneo di Napoli, ma oggi si pone di divenire modello di sviluppo culturale di un territorio che un tempo aveva un’identità è un importanza altamente paragonabile a quella dell'interland napoletano. Il bisogno urgente ha fatto si che l'ateneo si insediasse sul territorio con la mancanza di una attenta politica di programmazione urbanistica, sicuramente dettata da un bagaglio di risorse economico limitato, che ha portato a decidere in merito al singolo insediamento. In alcuni casi le scelte fatte hanno dato riscontri positivi e dal punto di vista dell'ubicazione territoriale delle varie facoltà e dal beneficio

Anteprima della Tesi di Emilio Mancini

Anteprima della tesi: Università degli studi di Terra di Lavoro. Polo periferico di Casertavecchia: Progetto edilizio delle strutture residenziali, di accoglienza. Progetto di una biblioteca e di un aula informatica., Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Emilio Mancini Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2678 click dal 21/01/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.