Skip to content

Mobilità innovativa per le periferie delle grandi città metropolitane: progetto di una linea di tranvia su gomma per il litorale di Roma

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
I. Analisi del contesto Fregene, località balneare sorta lungo la costa intorno al 1950 con la sua caratteristica pineta secolare. A sud di Fregene si estende Macchiagrande, oasi gestita dal WWF, che è separata da Focene dal Collettore generale delle acque alte, al quale si unisce attraverso delle chiuse, il Collettore delle acque basse. Focene è un centro costiero di modeste dimensioni caratterizzato dai tumuleti: cordoni di litorale formatesi in epoche antiche, quando dividevano il mare aperto da una zona paludosa o stagno costiero. A sud di Focene si estende una vasta pineta fornita di laghetto artificiale di proprietà privata, dove si trova la Villa Torlonia e il radar dell'aeroporto. Via Coccia di morto divide questa zona dall'aeroporto intercontinentale "Leonardo da Vinci", che si estende da Maccarese a Fiumicino Paese. L'aeroporto ha come limite orientale la ferrovia Roma- Civitavecchia, mentre a sud confina con il raccordo autostradale Roma-Fiumicino. Al suo interno ingloba diversi resti archeologici. Tra la ferrovia Roma - Aeroporto (che corre parallela al raccordo autostradale) e la via Portuense, si estende una porzione di territorio con caratteristiche molto differenti (borgo di Porto): la zona industriale, alcuni casali rurali e la zona archeologica- naturalistica costituita dal Porto di Traiano (ex tenuta Torlonia). Il centro abitato di Fiumicino inizia nella zona della stazione e prosegue lungo il corso della fossa Traiana (foce miccina - o piccola - foce artificiale del Tevere) e a sud di essa, sul lungomare della Salute fino alla foce naturale del Tevere dove si trova il faro. La zona compresa tra le due foci, prende il nome di Isola Sacra ed è caratterizzata da una parte più vicina al mare, intensamente urbanizzata (Fiumicino Sud), mentre la parte interna è ancora prevalentemente rurale. Isola Sacra ospita diverse testimonianze del passato, come la Torre di Sant'Ippolito e l’annessa basilica paleocristiana, la Torre Niccolina (1450, completamente ristrutturata nel 1567), la Villa Guglielmi (1765), la Chiesa del SS. Crocifisso (1780), oltre all’area archeologica della Necropoli di Porto. Circa la metà del territorio comunale (10.000 ha) è compresa nella Riserva naturale del Litorale Romano. Zona Urbanistica Abitanti 1994 Abitanti 2001 Variazione Aranova 2.274 3.267 993 + 43,7% Isola Sacra 22.008 23.467 1.459 + 6,6% Fiumicino 6.021 6.307 286 + 4,7% Focene 1.926 2.493 567 + 29,4% Fregene 4.889 6.008 1.119 + 22,9% Maccarese 4.006 4.137 131 + 3,2% Palidoro 725 451 - 274 - 37,8% Passoscuro 2.493 2.940 447 + 17,9% Piana del Sole 360 504 144 + 40% Testa di Lepre 656 714 58 + 9,3% Torrimpietra 401 415 14 + 3,5% Tragliata 87 166 79 + 90,8% Tragliatella 453 838 385 + 85,0% TOTALE 46.299 51.707 5.408 + 11,7% Comune di Fiumicino. Residenti al 2001 e confronto con il censimento del 1994. 4
Anteprima della tesi: Mobilità innovativa per le periferie delle grandi città metropolitane: progetto di una linea di tranvia su gomma per il litorale di Roma, Pagina 4

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Spinosa
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Edile - Architettura
  Relatore: Paolo Colarossi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 375

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

busvia
contratto di quartiere
ferrotramvia
ferrovia
ferrovia urbana
fiumicino
lido di roma
litorale di roma
metropolitana
metropolitana di superficie
metrotranvia
mobilità
ostia
periferie
riqualificazione urbana
roma
tram
tram-treno
tramvia
tranvia
trasporti
trasporti urbani
trasporto rapido
urbanistica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi