Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti delle zeoliti naturali sul processo di phytoremediation di terreni contaminati da zinco e piombo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Nel caso in cui i valori di concentrazione nei terreni e/o nelle acque sotterranee risultino superati anche per uno solo degli agenti inquinanti indicati nell'allegato, con una tolleranza del 10%, ovvero nelle acque superficiali a valle dell'area si riscontri una concentrazione dei contaminanti superiore a quelle riscontrate a monte, il sito è considerato inquinato. Il soggetto che deve provvedere alla bonifica è il responsabile dell'inquinamento o il titolare di un diritto reale sul sito. Lo stesso soggetto deve eseguire le indagini preliminari mirate all'accertamento del superamento dei valori di CLA quando il sito, a causa di attività produttive o di gestione di rifiuti o di incidenti, sia oggetto di fenomeni di inquinamento o lo sia stato in passato. Se il soggetto anzidetto non ritiene di dover intervenire, l'accertamento potrà essere eseguito dal Comune interessato o, nel caso siano interessati più Comuni, dalla Regione. Le indagini preliminari mirano ad individuare le fonti della contaminazione, i bersagli (categorie ambientali) e tutte le possibili vie di migrazione delle sostanze inquinanti. Le analisi del suolo e del sottosuolo devono essere effettuate separando le frazioni di dimensione superiore a 2 mm da quelle di dimensione inferiore. I risultati ottenuti su queste ultime devono essere comparati con i valori di CLA per suolo e sottosuolo (Tabella 1). La frazione superiore a 2 mm va invece sottoposta a test di cessione ed i valori di concentrazione nell’eluato vanno raffrontatati con i CLA per le acque sotterranee (Tabella 2). Qualora le analisi delle matrici ambientali dimostrino il superamento anche di uno solo dei valori di CLA, si ha l'obbligo della bonifica. Il Progetto di Bonifica deve essere presentato al Comune o, nel caso di più Comuni interessati, alla Regione di competenza. Il Decreto stabilisce che il progetto di bonifica debba essere articolato in tre fasi con diversi livelli di approfondimento: • Piano di caratterizzazione; • Progetto preliminare; • Progetto definitivo. Il Piano di caratterizzazione deve essere presentato dal responsabile del sito entro 30 giorni dall'avvenuto accertamento del superamento dei valori di CLA (o del

Anteprima della Tesi di Federico Congiu

Anteprima della tesi: Effetti delle zeoliti naturali sul processo di phytoremediation di terreni contaminati da zinco e piombo, Pagina 9

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Federico Congiu Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4040 click dal 26/01/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.