Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'organizzazione della distribuzione in un'impresa del settore moda. Il caso Hennes & Mauritz.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 punti vendita, contemplando però, all’interno di esso, un’offerta di prodotto molto variata con brand diversi a seconda del tipo di consumatore che si vuole attrarre. Da un punto di vista organizzativo H&M non ha integrato la produzione. Non si sfruttano, dunque, i vantaggi derivanti da economie di scala, ma si acquista all’esterno per ridurre i costi fissi e poter mantenere maggior flessibilità 2 . Si vedrà attraverso il percorso di studio effettuato su questa compagnia, come queste caratteristiche siano più o meno comuni anche alle realtà di Gap e Inditex. 2 Al fine di ottenere la massima flessibilità è tipica l’adozione di una configurazione di filiera a rete, in cui fasi e sottofasi sono realizzate da attori indipendenti, solitamente localizzati in una stessa area territoriale e legati da rapporti di partnership. Le produzioni effettuate attraverso strutture di questo tipo consentono una risposta immediata e personalizzata in base alle esigenze del mercato e si distinguono in genere per un alto contenuto moda.

Anteprima della Tesi di Silvia Petrini

Anteprima della tesi: L'organizzazione della distribuzione in un'impresa del settore moda. Il caso Hennes & Mauritz., Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Petrini Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7114 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.