Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'organizzazione della distribuzione in un'impresa del settore moda. Il caso Hennes & Mauritz.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 I.2 LA STORIA Come per non poche realtà di grandi catene multinazionali diffuse in tutto il mondo, il gruppo H&M trova i suoi natali in un piccolo negozio di provincia. I suoi esordi sono da ricondurre a Erling Persson, un commerciante di Västerås, città del Sud della Svezia. Egli era convinto che nella realtà commerciale svedese, dominata dalle boutiques, servisse una nuovo tipo di approccio al consumatore. L’idea di trasformare il proprio punto vendita di impostazione classica in uno “store”, nasce in seguito ad un viaggio effettuato da Persson negli Stati Uniti. Colpito dalle insegne che si stavano già diffondendo in quel paese e che realizzavano fatturati molto elevati basati su ampie dimensioni dei negozi, su abiti “ready to wear” e allo stesso tempo su target di prezzo molto bassi, si mise a cercare fornitori che potessero realizzare prodotti con un “sell in” tale da garantire un prezzo finale competitivo. E’ così che nel 1947 apriva il primo negozio che portava l’insegna Hennes (“Per lei”). Ci si rivolgeva ad un pubblico femminile, ispirandosi proprio a quel “mito americano” del dopoguerra da cui la tipologia stessa di negozio nasceva. Il primo negozio Hennes a Stoccolma.

Anteprima della Tesi di Silvia Petrini

Anteprima della tesi: L'organizzazione della distribuzione in un'impresa del settore moda. Il caso Hennes & Mauritz., Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Petrini Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7114 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.