Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il parco fluviale in ambito urbano: aspetti progettuali e scelta vegetazionale.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 ξ costituire un legame tra il fiume e la città, per esempio con un passaggio graduale da parco prevalentemente urbano, caratterizzato da elementi rigidi, ad uno esclusivamente naturale, in cui non esistono schemi precisi. Può essere preso, come esempio, il parco sul Reno a Bonn, dove si passa da un livello superiore, trattato come una promenade urbana, al piano del fiume, tramite una serie di terrazzamenti ondulati che conferiscono l’aspetto di naturalità. Figura 5_Vista del parco Citroen a Parigi, dall'aspetto poco naturale Altri parchi, invece, non rispettano questi schemi, come il parco Citroen a Parigi, indubbiamente più legato all’arte dei giardini, con schemi precisi, fontane, viali, forme topiarie. Pur essendo attorno al fiume questo è completamente estraneo al parco, e non è assolutamente l’elemento principale. Così anche il parco Bercy a Parigi, dove imponenti masse arborate separano il fiume dalla città, con solo due aperture, in corrispondenza di un ponte pedonale e dell’immissione di un canale nella Senna.

Anteprima della Tesi di Massimiliano Alforno

Anteprima della tesi: Il parco fluviale in ambito urbano: aspetti progettuali e scelta vegetazionale., Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Agraria

Autore: Massimiliano Alforno Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14784 click dal 27/01/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.