Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un Corpo Altro - Il perturbante delle trasformazioni corporee nel cinema

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 uno.due. unheimlich: il segreto violato Nel celebre articolo del 1919 “Das Unheimlich” Freud, prima di esporre le sue riflessioni su una particolare qualità angosciosa del sentire relativa in modo specifico alla creazione artistica, affronta una questione terminologica centrale nel significato del termine Unheimlich. Il termine tedesco Unheimlich (in italiano perturbante) risulta intraducibile in molte lingue a causa della sua ambiguità semantica di fondo che genera differenti sfumature di significato. Nell’articolo in questione vengono riportate tutte le differenti definizioni contenute nel dizionario di lingua tedesca di Daniel Sanders. Esse sono riconducibili a due significati principali. Heimlich significa famigliare, conosciuto, intimo, fidato nella prima accezione, ma può essere anche utilizzato con il significato di nascosto, tenuto lontano da occhi indiscreti, da non far sapere ad altri. “Un-“ in tedesco indica la negazione. Unheimlich nega entrambe le accezioni di heimlich, nel primo caso indicando lo sconosciuto, l’alieno, mentre nel secondo con il significato di scoperto, venuto a galla. Questa seconda sfumatura si ricollega perfettamente al senso dell’articolo; Freud citando Shelling definisce Unheimlich “tutto ciò che avrebbe dovuto rimanere segreto, nascosto e che invece è affiorato” (Freud, 1919). Fenomenicamente l’Unheimlich è sperimentabile nella vita reale e soprattutto nella fruizione artistica come una qualità specifica del sentire così come lo è il sublime negli studi di estetica. Freud passa in rassegna tutti i principali fenomeni che hanno un effetto perturbante. Essi sono: • il motivo dell’automa; • tutte le forme di doppio (vedi paragrafo uno.tre.); • la ripetizione di eventi consimili; • la realizzazione immediata di desideri; • la figura dello iettatore, il malocchio; • le tematiche di morte; • la malattia psichica.

Anteprima della Tesi di Renato Barucco

Anteprima della tesi: Un Corpo Altro - Il perturbante delle trasformazioni corporee nel cinema, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Renato Barucco Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8816 click dal 27/01/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.