Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il tribunale del riesame

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 reiterate nel tempo, è intervenuta a risolvere le questioni di tipo definitorio: non solo, ha chiarito il concetto stesso di indizio 10 ma, ha distinto la nozione in relazione alle diverse norme in cui il termine viene utilizzato. Con riguardo a quest’ultima tematica la Cassazione ha contribuito a chiarire il senso del termine adoperato nell’ art. 273 c.p.p., rispetto allo stesso utilizzato nell’ art. 192”. Nel primo caso, la parola fa riferimento sia alle prove cosiddette dirette, che a quelle indirette o logiche “che devon…..far apparire probabile la responsabilità dell’indagato in ordine al fatto per il quale si procede; mentre, nel secondo caso, per indizi si intendono solo le prove cosiddette logiche o indirette, attraverso le quali da un fatto certo, connotato da particolari caratteristiche si risale, per massime di comune esperienza, ad uno incerto” 11 . L’ art. 273, nell’indicare come condizione indispensabile per l’emissione di misure cautelari, l’esistenza dei gravi indizi non menziona gli ulteriori requisiti che l’art. 192 comma terzo, prevede intorno agli indizi assumibili come prova 12 . La Corte si è pronunciata più volte intorno alla questione, ritenendo che la prima norma, in ordine al triplice requisito richiesto dalla seconda, “non richiede anche l’ univocità e la convergenza, bensì soltanto la gravità degli indizi, essendo sufficiente per l’emissione di una misura cautelare, qualunque elemento probatorio idoneo a fondare un giudizio di qualificata probabilità sulla responsabilità dell’ indagato in ordine al reato contestatogli” 13 . A ben vedere, nelle indagini preliminari quindi, l’ indizio grave già di per se contiene i requisiti della concordanza e della precisione, altrimenti non sarebbe in grado di fondare il giudizio prognostico sulla responsabilità dell’ indagato; al dibattimento invece, la nozione di indizio essendo riferibile solo alle prove logiche o indirette, deve 10 Si veda, tra le tante: Cass. pen. sez. V, 30 luglio 1991 n. 780, Salvini, in Arch. nuova proc. pen. 1992, p. 121. 11 Vedi Cass. sez. III, 9 gennaio 2004 n. 306, Scotti, in Guida al diritto 17 aprile 2004 n. 15, p. 93;Cass. sez. IV, 24 settembre 2003 n. 36610, Pilo, in Guida al diritto 31 gennaio 2004n. 4, p. 80; Cass. sez. II, 11 settembre 2003, n. 35443, Zanco, in Guida al diritto 24 gennaio 2004 n. 3, p. 75. 12 Per una definizione dei concetti di gravità, precisione è concordanza si vedano: Tonini, La prova penale, II ed., Padova 1998, p. 16 ss., che definisce gravi gli indizi che sono in grado di resistere alle obiezioni e che hanno quindi, una elevata persuasività; precisi quelli non suscettibili di altre diverse interpretazioni e infine concordanti gli indizi che convergono verso la medesima conclusione; Siracusano, Diritto processuale penale, Milano 2004, pp. 351-352. 13 Vedi Cass. sez. III, 9 gennaio 2004 n. 306, Scotti, in Guida al diritto 17 aprile 2004 n. 1, p. 93; Cass. sez. IV, 24 settembre 2003 n. 36610, Pilo, in Guida al diritto 31 gennaio 2004 n. 4, p. 80. Ramajoli, Le misure cautelari (personali e reali) nel codice di procedura penale, Padova 1993, p. 40, rileva che si tratta di un silenzio voluto dal legislatore vista la diversa finalità dell’ istituto della misura cautelare e dell’ istituto della formazione e valutazione della prova. In senso diverso si veda Marzaduri, Le misure cautelari personali (principi generali e disciplina), in Dig. disc. pen., VIII, Torino 1994, pp. 66-67.

Anteprima della Tesi di Lucia Marinelli

Anteprima della tesi: Il tribunale del riesame, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Lucia Marinelli Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20884 click dal 28/01/2005.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.