Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione delle regole di concorrenza nel diritto comunitario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VI Tutto ciò che abbiamo appena descritto è l’essenza di questo lavoro, volto alla descrizione dell’evoluzione delle regole di concorrenza comunitarie. Con questo lavoro ho in pratica cercato di “capire il passato per poter apprezzare il presente”, ovvero la riforma. La mia convinzione è sempre stata quella che senza un’adeguata comprensione di ciò che è stata la politica di concorrenza in quarant’anni d0’applicazione, mai sarei riuscito a capire la modernizzazione: di qui, una trattazione che si sviluppa su di un piano prettamente binario, che descrive prima il vecchio e poi il nuovo regime. Prima di descrivere la struttura della tesi, ci terrei a fare un’importante premessa. Col termine “regole di concorrenza comunitaria”, faccio esclusivamente riferimento alla disciplina antitrust, ovvero alla regolamentazione delle intese e degli abusi di posizioni dominanti, senza includere la disciplina delle concentrazioni e la disciplina degli aiuti di stato. Questa scelta è stata dettata da ragioni di estensione di un lavoro che, se non si fosse limitato all’antitrust, avrebbe probabilmente assunto proporzioni bibliche. Tuttavia, in sede di conclusione, avanzeremo una opinione, che riguarderà, questa volta si, tutta la disciplina della concorrenza comunitaria. Fatte queste premesse, il lettore si troverà dinnanzi ad un lavoro suddiviso in tre parti, ciascuna composta da due capitoli. La parte prima, dal titolo “I fondamentali del diritto antitrust comunitario”, ha una natura meramente introduttiva. Nel primo capitolo vengono messi in risalto gli elementi di spicco della filosofia concorrenziale comunitaria, soffermandoci sull’adozione dei principi di un economia aperta, sui diversi obiettivi che la politica di concorrenza comunitaria può perseguire e di quanto questa può risultare diversa a seconda dell’obiettivo che persegue. Nel secondo capitolo invece, analizzeremo gli articoli 81 ed 82 del Trattato: il lettore troverà in questa sede un “antipasto” di tematiche importanti per il prosieguo della trattazione, in primis un’analisi del significato di “restrizione della concorrenza” e delle due possibili modalità d’interpretazione di tale condizione: un’interpretazione ampia e formalistica ed un interpretazione che adotta la “rule of reason” statunitense.

Anteprima della Tesi di Gian Franco Chianale

Anteprima della tesi: L'evoluzione delle regole di concorrenza nel diritto comunitario, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gian Franco Chianale Contatta »

Composta da 408 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4323 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.