Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il design nell'azienda, l'azienda nel design. Il caso Kartell.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Campbell articola il suo pensiero contrapponendo al consumo tradizionale quello moderno. Il primo si caratterizza per la presenza di modelli di consumo stabili che permettono, oltre che a livello di disponibilità economiche anche a livello di moralità dei consumi, pochi acquisti. Vi sono pochi oggetti a disposizione e quindi consumare in modo corretto è un compito che si poteva assolvere con facilità. Nelle società moderne, al contrario, l’abbondanza dei beni presenti nel mercato determina una moltitudine di differenti possibili consumi che portano il consumatore a diventare un “professionista della scelta” 9 . Il contributo del Romanticismo attribuito da Campbell alla nascita del consumo moderno, è da ricercarsi nel fatto che l’individuo che si forma in questo periodo è alla ricerca di gratificazioni personali diverse da quelle caratteristiche del consumo tradizionale. È proprio in questo contesto che si sviluppa l’idea del sé; l’uomo è visto come essere unico e irripetibile che nell’universo del consumo cerca la sua dimensione nel tentativo di affermare la propria personalità per non essere travolto dai gusti mediocri. Gli artisti del XVIII secolo sono un esempio di questa situazione. Essi vivono il contrasto tra un’interiorità ricca di sfumature, che desidera esprimersi per dare libero sfogo al proprio genio, e una società ancora legata alla tradizione che vuole ritrovare nell’espressione artistica e negli oggetti da essa prodotti un’imprescindibile funzione morale. È grazie al Romanticismo che il consumo di prodotti culturali si affranca dall’intento didattico-moralistico per divenire occasione di contatto con le emozioni e le esperienze provate dall’artista. Quello dei consumi culturali è un argomento che Campbell approfondisce aggiungendo che a questa categoria appartengono anche i romanzi, i quali, a differenza di preziosi quadri e sculture riservati a pochi eletti, erano accessibili alla popolosa classe media. La diffusione del romanzo, sia di livello che popolare, è un momento importante nello sviluppo della società dei consumi. Le giovani donne della classe media sono affascinate dalle vicende narrate e leggono per provare delle esperienze emozionanti, per evadere dalla quotidianità e calarsi nel mondo descritto dallo scrittore. 9 Bucci, L’impresa guidata dalle idee. Management della moda e del design, cit., p.65.

Anteprima della Tesi di Giulia Calabrò

Anteprima della tesi: Il design nell'azienda, l'azienda nel design. Il caso Kartell., Pagina 12

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Giulia Calabrò Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13247 click dal 27/01/2005.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.