Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Euroregione Alto Adige-Suedtirol: un modello di convivenza interetnica in Europa?

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 culturalmente e, quindi egli è in grado di ordinare le proprie preferenze individuali e di scegliere in modo razionale tra diverse alternative di azione in quanto ha interiorizzato i codici culturali che definiscono la situazione e la ordinano in una gerarchia di fini sociali condivisa dalla collettività. Per gli esponenti dell’interazionismo simbolico, a differenza di Parsons, i codici e i valori condivisi rappresentano la “cornice entro cui ha luogo l’azione sociale e non la determinante di quell’azione” 7 . Ma vi è una differenza ancora più forte rispetto al modello parsoniano: i valori comuni non sono tanto dei modelli di orientamento che prescrivono quale debba essere la condotta individuale, ma piuttosto delle regole convenzionali che stabiliscono la soglia minima del processo interattivo, al di là della quale non c’è comunicazione, ma conflitto aperto. Nella prospettiva interazionista, l’identità è soprattutto la definizione che l’individuo dà di sé e in base alla quale agisce, ma che viene verificata, consolidata o modificata nel corso del processo di interazione sociale, non struttura stabile della personalità. Mentre per Parsons l’identità ha un carattere strutturale, per gli interazionisti essa ha un carattere processuale; mentre il primo ne sottolinea gli aspetti inconsci, i secondi ne mettono in luce gli aspetti consci. Turner tenta di fare chiarezza concettuale partendo dalla distinzione tra “concezione di sé” o identità, e l’”immagine di sé”. Mentre la prima fa riferimento ad un insieme di valori ed aspirazioni dell’individuo, a ciò che egli percepisce come il suo “io reale”, la seconda rappresenta “la fotografia che registra la sua appartenza ad un dato istante”. L’identità si sviluppa proprio nel processo di superamento dell’incongruenza che si verifica nell’interazione sociale 7 Blumer H., Society as Symbolic Interaction in “Human Behavior and Social Processes”, Routledge & Kegan Paul, Londra,1962.

Anteprima della Tesi di Antonio Iovieno

Anteprima della tesi: Euroregione Alto Adige-Suedtirol: un modello di convivenza interetnica in Europa?, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Antonio Iovieno Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2184 click dal 31/01/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.