Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Euroregione Alto Adige-Suedtirol: un modello di convivenza interetnica in Europa?

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 gruppi organizzati e istituzionali (Stato). Tale analisi si può anche definire problematica perché il termine identità non ha una sua autonomia e specificità teorica e viene usato come sinonimo di altre categorie, come quelle di gruppo, movimento e/o attore sociale. Alcuni aspetti dell’identità sono attribuibili esclusivamente al soggetto-persona, mentre altri aspetti come la capacità di stabilire una differenza rispetto agli altri, di definire i propri confini, di collocarsi all’interno di un campo e di mantenere nel tempo il senso di tale differenza e delimitazione, possono benissimo applicarsi al soggetto-gruppo o per meglio dire al soggetto-attore collettivo. Come ha osservato Melucci: “La riflessione contemporanea sull’identità ci spinge dunque sempre più a considerarla non già come una “cosa”, come l’unità monolitica di un soggetto, ma come un sistema di relazioni e di rappresentazioni” 1 . George Herbert Mead riprendendo un pensiero di Hofstadter (“l’identità presuppone la capacità dell’individuo umano di divenire oggetto a se stesso, presuppone cioè un qualche grado di riflessività”) parla dell’esistenza di un Sé (Self) in quanto distinto dall’organismo biologico, e non di identità. Il Sé si caratterizza con l’essere oggetto a se stesso, e questa caratterizzazione lo distingue dagli altri oggetti e dall’organismo fisico 2 . Potremmo riassumere le linee essenziali del discorso di Mead in tre proposizioni: a) La capacità di essere oggetto a se stessi non sorge in maniera immediata e diretta, ma anzi implica una sorta di distacco dall’immediatezza dell’esperienza in atto; b) Tale capacità sorge in modo indiretto partecipando alle esperienze di un proprio simile “assumendo gli atteggiamenti che nei suoi confronti tengono gli 1 Melucci A., Memoria, solidarietà, identità, in “Identità e politica”, Laterza, Bari, 1996. 2 Mead G.H., Mente, sé e società, Giunti e Barbera, Firenze, 1966. p. 154.

Anteprima della Tesi di Antonio Iovieno

Anteprima della tesi: Euroregione Alto Adige-Suedtirol: un modello di convivenza interetnica in Europa?, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Antonio Iovieno Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2184 click dal 31/01/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.