Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecniche di sincronizzazione di simbolo per modulazioni M-QAM

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1: Sincronizzazione di simbolo ____________________________________________________________________________________________________ 10 1.3 Schema del sincronizzatore Lo schema utilizzato nel nostro caso è mostrato in figura 1.6. Esso consiste di un interpolatore, un rivelatore degli errori di temporizzazione (TED), un filtro ad anello digitale e un oscillatore controllato numericamente (Numerically Controlled Oscillator, N.C.O.). Fig.1.6: schema sincronizzatore Analizziamo ora, sommariamente, i blocchi interpolatore ed NCO le cui caratteristiche non influenzano le prestazioni dell’anello. Invece, per quanto riguarda i blocchi TED e filtro, influendo notevolmente sulle prestazioni dello schema, costituiranno il punto centrale del nostro studio e saranno analizzati dettagliatamente nei successivi capitoli. 1.3.1 Interpolatore La funzione dell’interpolatore è quella di calcolare il valore di un campione intermedio y(kTi) usando un set di campioni adiacenti x(kTs) e l’intervallo frazionario µ fornito dall’ NCO. L’intervallo frazionario µ determina l’istante di tempo in cui il segnale in ingresso all’interpolatore viene approssimato, come mostrato in figura 1.7. Fig. 1.7 Campioni d’ingresso e d’uscita dell’interpolatore

Anteprima della Tesi di Andrea Bianchi

Anteprima della tesi: Tecniche di sincronizzazione di simbolo per modulazioni M-QAM, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Bianchi Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1333 click dal 01/02/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.