Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Orientamenti giurisprudenziali e dottrinali sull'art. 2103 del c.c. in tema di mansioni del lavoratore

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Egli non può essere trasferito da una unità produttiva ad un’altra se non per comprovate ragioni tecniche organizzative e produttive. Ogni patto contrario è nullo”( 11 ). Si intravede una specie di irreversibilità della posizione professionale del lavoratore, circostanza che scaturisce dal fatto che la norma consente solo la mobilità orizzontale nonché quella ascendente, vietando il passaggio del lavoratore a mansioni inferiori anche se intervenisse in questa direzione un accordo fra datore di lavoro e prestatore( 12 ). Precisamente, la novella dell’art. 2103 c.c. ha eliminato quella differenza, già contenuta nella precedente formulazione della norma, tra mutamento unilaterale e mutamento consensuale delle mansioni; infatti, queste ultime due ipotesi rientrano ormai nello ius variandi dell’imprenditore. ( 11 ) La Cass. Sez. Lav., del 2 luglio 2002, n. 9580, in Guida al Diritto, n. 32, agosto 2002, de “Il sole 24 ore”, ha stabilito che, . ( 12 ) Cfr. L. Galantino, Diritto del lavoro, Giappichelli, Torino, 1999, p. 241.

Anteprima della Tesi di Angelo Milito

Anteprima della tesi: Orientamenti giurisprudenziali e dottrinali sull'art. 2103 del c.c. in tema di mansioni del lavoratore, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Angelo Milito Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3996 click dal 31/01/2005.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.