Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio sugli strumenti volontari di gestione ambientale: Analisi delle dichiarazioni ambientali EMAS relative a cicli di smaltimento dei rifiuti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 - l’erosione del suolo 26 , che connessa alle condizioni climatiche e spesso anche ad una perdita di sostanza organica della terra, può condurre, in alcuni casi, alla desertificazione; - i rischi dovuti alla perdita della biodiversità. Numerose specie di fauna sono vittime di un grave declino a causa della frammentazione e del degrado degli habitat per effetto della pressione antropica. 27 Per quanto riguarda il patrimonio vegetale, molte specie sono a rischio e si registra una significativa incidenza dei danni connessi all’inquinamento atmosferico. Rilevante il danneggiamento forestale; - l’inquinamento arrecato da incidenti o da attività industriali, agricole e dai trasporti con effetti come le piogge acide 28 e l’eutrofizzazione 29 ; - l’eccessivo sfruttamento delle risorse naturali senza dare ad esse il tempo di rigenerarsi come nel caso degli stock ittici; - l’eccessivo consumo delle risorse non rinnovabili, come i metalli, i minerali e gli idrocarburi, a cui si lega inevitabilmente il problema della riduzione dei rifiuti; - le pesanti pressioni esercitate sulle risorse ambientali e rinnovabili come il suolo, l’acqua, l’aria, causate dalla crescita demografica e dagli attuali modelli di sviluppo economico. 26 Rappresenta un problema soprattutto per l’Europa meridionale. 27 In Europa il 38% delle specie di uccelli sono in pericolo. 28 I cui effetti rovinano terreni, foreste e laghi. 29 Vale a dire l’eccesso di nutrienti nell’acqua, che causa l’eccessiva crescita di alghe e piante in acqua, con rischi per le forme di vita marina e di acqua dolce.

Anteprima della Tesi di Roberto Giansalvo

Anteprima della tesi: Studio sugli strumenti volontari di gestione ambientale: Analisi delle dichiarazioni ambientali EMAS relative a cicli di smaltimento dei rifiuti, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Roberto Giansalvo Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5707 click dal 02/02/2005.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.