Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rimario e lessico in rima delle poesie di Jorge Manrique

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8all’uso dei due antonimi (presencia/ausencia) precedentemente esaminati e determinanti un’idea precisa, introducono ora un altro fondamentale argomento della lirica amorosa, ovvero il rapporto tra uomo e donna descritto e vissuto sotto forma di quello tra vassallo e signore feudale. Non dobbiamo dimenticare che la corte era il luogo propizio alle composizioni in lode della donna. Gli autori di questa poesia appartenevano a diversi ceti sociali ma perseguivano tutti il medesimo fine: produrre una poesia che fosse aulica, che potesse essere cantata, recitata o semplicemente letta. Così, in una delle più classiche metafore dell’amor cortese, l’uomo promette di servire costantemente e fedelmente la sua donna. Il tutto viene naturalmente esposto mediante una serie di precise successioni rimiche come: sospiros/serviros, servicio/oficio, vassallaje/omenaje, igualdad/voluntad/lealtad. Tra i vari rimanti spicca il termine omenaje, espressione corrente nella poesia galega 9 e che non lasciò molte tracce nel sec. XV. Manrique lo propone da solo o in sintagma con torre; nel primo caso si vuole intendere il solo l’obbligo di servitù, ma se si parla di torre de omenaje la metafora si carica di un significato maggiore che comprende il solenne giuramento di fedeltà e difesa 10 . 9 Espressioni come hommage, fazer pleito o menagem, non ebbero seguito in epoca tardomedievale; in Jorge Manrique si possono ritrovare cariche di un impercettibile sapore arcaico. 10 Il Diccionario de Autoridades, ed. facsímile de la de Fernando del Hierro, Madrid, Gredos, 1963, spiega che la torre de homenage era una parte della fortezza in cui il signore giurava pubblicamente di fedeltà, assicurando di difendere tale fortezza con estremo valore. Il termine si estese in seguito a tutte le torri della muraglia.

Anteprima della Tesi di Marco Federici

Anteprima della tesi: Rimario e lessico in rima delle poesie di Jorge Manrique, Pagina 14

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Marco Federici Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3358 click dal 07/02/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.