Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi e Riconoscemento di traiettorie di oggetti mobili

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 - Contesto - 14 - - auto-uscita, persona-uscita (se la traiettoria termina in una zona di uscita) - auto-persa, persona-persa (se la traiettoria non termina in una zona di uscita) - oggetto-fermo (se la velocità dell’oggetto è minore di una certa soglia) Tale sistema risulta essere utile per evidenziare le interazioni tra gli oggetti in un parcheggio al fine di aumentare la comprensione di ciò che accade nell’ambiente stesso. In [11] si inseguono gli oggetti in movimento e si rappresenta la traiettoria attraverso posizione, direzione, velocità, dimensione, altezza, rapporto di aspetto di ciascuna regione connessa dell’oggetto. Tale sistema si occupa non solo dell’analisi delle traiettorie percorse, ma tenta di valutare le attività svolte dagli oggetti mobili individuati. Il sistema descritto in [12], tenta di sviluppare due moduli per l’interpretazione della scena; il primo si occupa del controllo degli oggetti rigidi, come i veicoli in transito, ed è basato su un modello 3d della scena; il secondo modulo, basato invece su un modello 2d della scena, si occupa di seguire ed interpretare il comportamento di oggetti non rigidi, come le persone. Per quanto riguarda la descrizione del movimento degli oggetti rigidi, la scelta è ricaduta su un vettore di sei dimensioni riportante la posizione dell’oggetto, l’orientazione, la velocità, l’accelerazione e l’angolo di sterzo. Il controllo degli oggetti non rigidi, avviene essenzialmente attraverso una codifica della forma dell’oggetto individuato, utilizzando curve B-spline, per il riconoscimento e l’analisi delle attività svolte.

Anteprima della Tesi di Emiliano Desideri

Anteprima della tesi: Analisi e Riconoscemento di traiettorie di oggetti mobili, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Emiliano Desideri Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 882 click dal 12/04/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.