Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quentin Tarantino, sceneggiatore: un caso anomalo nello studio system hollywoodiano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Decide di andare a fumarlo fuori, all’aria aperta, ma ad aggiungere al danno la beffa, Mickey si appoggia ad una macchina ed improvvisamente i fari si accendono: si tratta della macchina della polizia. La giornata decisamente non poteva andare peggio. La lavorazione del film è una delle più travagliate nella carriera di Tarantino. Dura dal 1984 al 1987, si gira solo nei fine settimana ed è difficile rendersi conto di ciò che è stato girato dato che lo sviluppo della pellicola è molto costoso. Quando Tarantino riesce a mettere insieme la somma necessaria per farlo, ciò che vede lo lascia senza parole. Le immagini sono di qualità pessima, addirittura sconcertanti, sgranate, totalmente inutilizzabili. Bisogna buttare via tutto. Per di più il laboratorio di sviluppo rovina per errore gran parte della pellicola. Nonostante questo esordio catastrofico, Tarantino non si sente per nulla scoraggiato e considera l’intera esperienza come la sua unica e vera scuola di cinema: “Ho imparato tutto quello che non bisogna fare” 2 , afferma qualche anno più tardi. La sua generazione, quella dei cinefili televisione-dipendenti, appassionati fruitori di telefilm e serial anni Settanta e Ottanta, impara sbagliando e non sui banchi delle università né nelle accademie di cinema. Capisce che è per lui giunta l’ora di impegnarsi seriamente nella scrittura dei suoi soggetti, di quelli che culla da molti anni e per i quali accarezza l’idea di dirigere in prima persona. Ma la strada verso il suo primo film interamente scritto e diretto sarà ancora piuttosto lunga. Prima dovrà affrontare le esperienze di True Romance- Una vita al massimo e di Natural Born Killers- Assassini nati, della vendita delle loro sceneggiature e degli stravolgimenti ad esse portati. Le tipiche frustrazioni da sceneggiatore. Situazioni e personaggi di “My best friend’s birthday “sono stati in seguito cannibalizzati da Tarantino stesso per la stesura di Una vita al massimo (Clarence, il suo compleaano, la squillo, il culto di Elvis); Mickey è diventato 2 In un’intervista rilasciata a Graham Fuller, maggio 1993, contenuta in American Movies 90, Milano, Ubulibri 1994

Anteprima della Tesi di Susanna Tironi

Anteprima della tesi: Quentin Tarantino, sceneggiatore: un caso anomalo nello studio system hollywoodiano, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere

Autore: Susanna Tironi Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4320 click dal 04/02/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.