Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'applicazione del marketing relazionale: il caso Walt Disney e lo sviluppo di una marca relazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 2003 Rank Company 2003 RQ 2003 Rank Company 2003 RQ 1 Johnson & Johnson 79.47 31 The Boeing Company 68.86 2 United Parcel Service (UPS) 78.49 32 Merck & Co. 68.76 3 The Coca-Cola Company 77.95 33 Sears, Roebuck and Co. 68.50 4 The Walt Disney Company 77.95 34 J.C. Penney Company 68.41 5 Microsoft Corporation 77.86 35 Best Buy Co. 68.26 6 General Mills 77.35 36 McDonald's 68.11 7 FedEx Corporation 77.00 37 General Motors Corporation 66.97 8 3M Company 76.67 38 Ford Motor Company 66.03 9 Procter & Gamble 76.48 39 Unilever Group 65.90 10 Dell Computer Corporation 76.04 40 Verizon Communications 65.55 11 Honda Motor Co. 75.84 41 SBC Communications 65.24 12 Eastman Kodak Company 75.84 42 Gateway 64.50 13 Sony Corporation 75.81 43 DaimlerChrysler 64.05 14 Home Depot Co. 75.78 44 Bank of America Corporation 63.43 15 Berkshire Hathaway 75.73 45 AT&T Corporation 61.83 16 Intel Corporation 74.86 46 Sprint Corporation 59.58 17 Starbucks Corporation 74.57 47 ExxonMobil Corporation 59.05 18 General Electric Company 74.17 48 AMR (American Airlines) 57.60 19 Anheuser-Busch Companies 74.07 49 AOL/Time Warner 57.25 20 Toyota Motor Corporation 74.01 50 Halliburton Company 57.17 21 Southwest Airlines 73.38 51 Qwest Communications 55.61 22 Hewlett-Packard 72.95 52 UAL (United Airlines) 55.47 23 Wal-Mart Stores 72.87 53 Bridgestone/Firestone 53.95 24 PepsiCo 72.42 54 Altria Group 53.49 25 Target Corporation 72.09 55 Martha Stewart Living Omnimedia 51.75 26 E.I. Du Pont De Nemours 71.58 56 Kmart Corporation 51.13 27 IBM Corporation 71.53 57 R.J. Reynolds Tobacco Holdings 51.01 28 Pfizer 71.34 58 Global Crossing 40.09 29 Apple Computer 69.87 59 WorldCom 36.63 30 Nike 69.81 60 Enron 26.66 Fonte: Reputation Institute Le imprese, quindi, cercando di differenziarsi dai concorrenti, tentano di stabilire relazioni preferenziali con i consumatori; queste relazioni non riguardano solo il contatto personale tra i consumatori e la forza vendita, ma anche le associazioni mentali e le percezioni riguardo a caratteristiche dei prodotti, sintetizzate nella marca. Le caratteristiche funzionali di un prodotto, infatti, non sono le sole motivazioni che inducono all’acquisto, essendo molto importanti anche i valori simbolici ed emotivi. L’orientamento al cliente deve, quindi, riguardare anche lo sviluppo della marca, il quale non si limita alla costruzione dell’immagine, ma richiede anche una gestione accurata di ogni momento di contatto fra la marca e il consumatore. In tal senso, si può individuare un nuovo aspetto del marketing relazionale: la marca relazionale.

Anteprima della Tesi di Alessandra Martegani

Anteprima della tesi: L'applicazione del marketing relazionale: il caso Walt Disney e lo sviluppo di una marca relazionale, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alessandra Martegani Contatta »

Composta da 38 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14126 click dal 07/02/2005.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.