Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il processo di realizzazione di un’opera pubblica: strumenti di controllo e gestione delle differenti fasi di progettazione ed esecuzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Processo di realizzazione di un’opera pubblica: strumenti di controllo e gestione delle differenti fasi di progettazione ed esecuzione. Capitolo I La fase Progettuale Dott. Arch. Enzo De Paola - Dott. Arch. Emilio Mancini 5 a) Relazione illustrativa, nella quale vanno descritte le motivazioni delle soluzioni scelte, la fattibilità dell’intervento documentate attraverso l’esito delle indagini geologiche e degli accertamenti degli eventuali vincoli storico-artistico- ambientali, l’accessibilità e la disponibilità delle aree, gli indirizzi per la successiva progettazione definitiva, nonché i tempi previsti delle varie fasi di progettazione ed esecuzione. b) Relazione Tecnica, nella quale si riporta lo sviluppo degli studi tecnici connessi alla tipologia dell’intervento; c) Studio di prefattibilità ambientale, contenente la verifica dell’eventuale acquisizione dei pareri relativi ai vincoli esposti nella relazione illustrativa, lo studio degli effetti sulle componenti ambientali e sulla salute dei cittadini, le ragioni (ambientali) della scelta del sito e l’indicazione delle normedi riferimento; d) Indagini geologiche, idrogeologiche e archeologiche preliminari; e) Planimetria generale e schemi grafici richiesti dall’art. 22 del Regolamento; f) Prime indicazioni e disposizioni sulla stesura dei piani di sicurezza; g) Calcolo sommario della spesa, che è effettuato applicando alle quantità dei lavori dei prezzi parametrici per interventi similari, o costi standardizzati dall’Osservatorio dei Lavori pubblici. Quando il Progetto Preliminare è posto a base di una gara, infine, questo dovrà essere corredato delle indagini geologiche, geotecniche, idrogeologiche, idrauliche e sismiche e di un Capitolato speciale prestazionale (appalto concorso o di concessione di lavori pubblici). Inoltre quando il progetto preliminare riguardi anche lavori e manutenzioni di beni mobili e di superfici decorate di beni architettonici sottoposti a tutela, dal d.lgs. n. 490/99 esso, deve essere accompagnato da una scheda tecnica sottoscritta da un soggetto con la qualifica di restauratore di beni culturali che evidenzi le caratteristiche del bene vincolato e dell’intervento da realizzare. Il progetto definitivo Dopo l’approvazione del progetto preliminare, la successiva fase progettuale ne recepisce le indicazioni e contiene tutti gli elementi necessari per la concessione edilizia e per l’ottenimento dei pareri degli organi competenti al rilascio. (ASL, vigili del fuoco, Sovrintendenza ai beni ambientali ed architettonici )

Anteprima della Tesi di Enzo De Paola

Anteprima della tesi: Il processo di realizzazione di un’opera pubblica: strumenti di controllo e gestione delle differenti fasi di progettazione ed esecuzione, Pagina 6

Tesi di Master

Autore: Enzo De Paola Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3038 click dal 07/02/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.