Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela dei beni culturali e gli strumenti di pianificazione urbanistica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 “…bene architettonico come bene pubblico, come valore in sé e per sé, da vivere e da fruire…” 8 , bisognoso di una tutela dello Stato e non rimessa agli interessi dei privati proprietari. In seguito emersero le pecche che condizionarono tutta la produzione legislativa del periodo giolittiano, in particolare la legge “Rosadi”, sotto il profilo della scarsa tutela delle istanze del proprietario nella procedura di dichiarazione di interesse pubblico della cosa da proteggere. Ma ciò non sminuisce l’importanza delle leggi del 1902 e del 1909, che fissarono criteri generali e permisero l’abbandono della pratica “…di provvedimenti singoli, per questo e per quel bene, in un epoca in cui prevale la concezione favorevole alla proprietà libera da vincoli” 9 . La rivoluzione legislativa del periodo giolittiano, sfocia, nel primo dopoguerra, nella costituzione del sottosegretariato autonomo per le Belle arti e le Antichità, poi soppresso dopo soli quattro anni di vita dal regime fascista, separato dalla struttura della Pubblica Istruzione, nella convinzione che “…cultura scolastica e cultura non 8 Spadolini G., Beni culturali. Diario, interventi, leggi, Vallecchi, Firenze, 1976, p. 113. 9 Cassese S., I beni culturali da Bottai a Spadolini, in L’amministrazione dello Stato, Giuffrè, Milano, 1976, p. 155.

Anteprima della Tesi di Anselmo Provenzano

Anteprima della tesi: La tutela dei beni culturali e gli strumenti di pianificazione urbanistica, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Anselmo Provenzano Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7407 click dal 09/02/2005.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.