Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del design di moda per una strategia di sviluppo e di diffusione dell'innovazione tessile. Applicazione dei tessuti a rilascio di sostanza JL Well Being/Bayer Chemicals Italia per la linea Imec Sentirsi Bene.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 13 Il settore tessile vive dinamiche e tempi diversi dal settore abbigliamento, ma alcune tematiche di grande attualità sono un base comune di riflessioni, oggetto di discussioni, ispirazione di libri, terreno per dibattiti e conferenze. Negli ultimi anni il comparto moda è stato messo a dura prova dalla lunga crisi dei mercati emergenti. Attraverso una serie di parole chiave vorrei tracciare un quadro del panorama attuale, degli argomenti di cui parlano gli attori del settore all’inizio di questo XXI secolo, delle loro preoccupazioni, delle linee guida che determinano le mosse strategiche. 1.1. PANORAMA ATTUALE CONCORRENZA GLOBALE Se oggi da una parte il tessile abbigliamento occidentale attinge dai frutti dalle innovazioni della ricerca Giapponese, dall’altra cerca di contrastare la concorrenza dei paesi orientali in via di sviluppo dove negli scorsi decenni ha trasferito la produzione in cerca di manodopera a basso costo. Con il gennaio 2001 la Cina è diventata menbro del WTO e gli effetti della liberalizzazione si sono percepiti subito con un progressivo aumento delle esportazioni: oggi è il primo fornitore di tessile/abbigliamento dell’Europa. La minaccia deriva dai tessuti e capi a basso prezzo di mediocre fattura che accontentano un mercato di massa desideroso di spendere poco e di rinnovare spesso il guardaroba. L’opportunità si cela dietro ai cinesi benestanti amanti del lusso e del turismo, che possono diventare i nuovi acquirenti del Made in Italy. La concorrenza non arriva solo dall’Est: il successo decretato da H&M e Zara a Milano, con la proposta di abiti economici, rinnovati settimanalmente, con un forte contenuto moda e una confezione minimale, ha fatto sorgere molte domande tra gli operatori del settore moda italiano. Le mosse strategiche sono quindi volte ad arginare gli effetti di una concorrenza che ha dimensioni planetarie e che si appresta a diventare ancor più imprevedibile con lo scadere dell’Accordo Multifibre del gennaio 2005. 1. Immagine rappresentativa dell’affacciarsi della Cina sul mercato del settore moda.

Anteprima della Tesi di Marilena Verderio

Anteprima della tesi: Il ruolo del design di moda per una strategia di sviluppo e di diffusione dell'innovazione tessile. Applicazione dei tessuti a rilascio di sostanza JL Well Being/Bayer Chemicals Italia per la linea Imec Sentirsi Bene., Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Design e Arti

Autore: Marilena Verderio Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10947 click dal 17/02/2005.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.