Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cost Management: il caso Beta Plastics

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE - 4 - lungo le quali si formano i costi. Si rende quindi possibile il contemporaneo conseguimento dell’orientamento al cliente, da un lato, e di una più efficace e penetrante comprensione dei costi e delle loro determinanti, dall’altro. Non a caso le più recenti teorie per il calcolo dei costi, che si propongono come superamento delle logiche tradizionali, prendono spunto proprio dal fondamentale concetto di attività. Il quarto capitolo è dedicato ad una rassegna critica di alcune delle principali teorie e dei più importanti strumenti che vanno a comporre quel variegato coacervo di metodi e attività manageriali che fanno riferimento alla filosofia del Cost Management. Senza dubbio l’Activity – Based Costing (ABC) ha rappresentato un fondamentale momento di innovazione e di rottura rispetto alle logiche tradizionali di calcolo dei costi. La sua impostazione fondata sulle attività e sul concetto di cost driver permette di dare una spiegazione a gran parte dei costi legati alla complessità, riesce fornire uno spettro più ampio di basi per l’attribuzione dei costi e a svelare, seppure in modo non ancora perfetto, la Hidden Factory. Si tratta tuttavia di una proposta che, per quanto in letteratura a tutt’oggi sia per lo più elogiata, non è affatto esente da difetti. In questo lavoro l’Activity – Based Costing viene affrontato in modo critico: attraverso un’analisi dei suoi principali limiti si arriva a coglierne in modo più chiaro i più importanti pregi. La scomposizione dell’agire d’impresa in attività, fondamentale per realizzare l’orientamento alla creazione del valore per il cliente, e la comprensione delle cause che stanno alla base dell’insorgere dei costi costituiscono con ogni probabilità i due maggiori punti di forza che si possono estrarre dall’Activity – Based Costing. Non è un caso che queste siano, insieme alla gestione orientata ai processi, le caratteristiche principali che contraddistinguono l’Activity – Based Management. Questa nuova filosofia gestionale si rivela in grado di fare propri i punti di forza dell’Activity – Based Costing, evitando al contempo di cadere nelle ormai arcinote trappole che contraddistinguono ogni sistema di full – costing (quale lo stesso ABC) e

Anteprima della Tesi di Lorenzo Fortibuoni

Anteprima della tesi: Cost Management: il caso Beta Plastics, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Fortibuoni Contatta »

Composta da 382 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4134 click dal 10/02/2005.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.