Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L' obbligazione di conformità dei beni nella compravendita internazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. La volontà delle parti, la Convenzione di Vienna del 1980 ed i Principi Unidroit dei contratti commerciali internazionali. Per un’impresa nazionale che non disponga di un’organizzazione all’estero, il contratto di compravendita costituisce il modo più semplice di esportare i propri prodotti. Gli scopi che le parti di un tale contratto si prefiggono non differiscono da quelli che caratterizzano un contratto di vendita tra due imprese appartenenti allo stesso Stato: il venditore vuole assicurarsi il pagamento del prezzo, mentre il compratore vuole ricevere, entro i termini pattuiti, dei prodotti corrispondenti a quelli effettivamente ordinati. Ciò che rende il contratto internazionale di compravendita più complesso è il fatto che le parti possono essere ragionevolmente certe di conseguire tali scopi solo tenendo conto delle peculiarità derivanti dalla loro appartenenza a due nazioni diverse 1 . Basti porre attenzione ai problemi che si pongono con riferimento alle obbligazioni del venditore ed, in particolare, all’oggetto, al tempo, al luogo ed alle modalità della consegna, che sono risolti diversamente a seconda che 1 BIANCHI, I contratti internazionali, Milano, 1997, p.1 ss.

Anteprima della Tesi di Giuliana Caira

Anteprima della tesi: L' obbligazione di conformità dei beni nella compravendita internazionale, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giuliana Caira Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2142 click dal 11/02/2005.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.