Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Produzione di energia elettrica distribuita da impianti di gassificazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Tesi di laurea di Marco Mori 15 emissioni di circa il 20%; quindi in realtà la riduzione effettiva delle potenziali emissioni future dovrà essere circa del 25%. Per determinare la riduzione delle ‘emissioni nette’ (in termini di bilancio) si deve tenere conto non solo dei rilasci dei gas provenienti dalle attività umane, ma anche degli assorbimenti effettuati dall’atmosfera ad opera di piante, di alberi e, in generale, dell’accumulo di biomassa attraverso la crescita della copertura vegetale. Le opzioni di mitigazione delle emissioni mediante azioni di cambiamento d’uso dei suoli, di riforestazione e di coltivazione di nuove foreste hanno un potenziale molto più alto e costi di investimento molto più bassi di quelli necessari per migliorare l’efficienza dei sistemi energetici e per sviluppare le fonti rinnovabili. Ai fini dell’attuazione degli impegni previsti dal protocollo, si richiede ai Paesi firmatari di elaborare politiche ed azioni operative del tipo: ξ a carattere generale, per incrementare l’efficienza energetica e la capacità di assorbimento dei gas serra rilasciati in atmosfera (riforestazione e afforestazione); ξ a carattere politico-economico, per eliminare i fattori di distorsione dei mercati (incentivi fiscali, sussidi, tassazioni) che favoriscono le emissioni e incoraggiare riforme politico-economiche; ξ a carattere settoriale, nel campo dell’agricoltura (uso dei terreni agricoli, combustione dei residui) e dell’energia, per promuovere sia forme di gestione sostenibile di produzione agricola sia la ricerca, lo sviluppo e l’uso delle nuove fonti rinnovabili di energia; ξ a carattere particolare, con specifica attenzione alle emissioni di gas serra e metano nel settore dei trasporti e dei rifiuti (discariche, impianti di trattamento e incenerimento). Per favorire la cooperazione internazionale, il protocollo introduce nuovi strumenti attuativi di maggiore flessibilità: la ‘joint implementation’, attuazione congiunta degli obblighi attraverso iniziative multilaterali finalizzate a specifici progetti, la ‘emission trading’, commercializzazione dei diritti di emissione tra i Paesi e il ‘clean development mechanism’, collaborazione tra i Paesi industrializzati e in via di sviluppo su programmi di crescita socio-economica e industriale contenendo l’aumento delle emissioni (triplo rispetto a quello dei Paesi industrializzati nel periodo 1990-95).

Anteprima della Tesi di Marco Mori

Anteprima della tesi: Produzione di energia elettrica distribuita da impianti di gassificazione, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marco Mori Contatta »

Composta da 332 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15205 click dal 11/02/2005.

 

Consultata integralmente 47 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.